Pensione anticipata quota 41: il lavoro precoce non è sufficiente, i requisiti

-
23/08/2020

Pensioni Quota 41, i requisiti sono stringenti, il solo lavoro precoce non basta, ecco perchè e l’alternativa alla quota 41.

Pensione anticipata quota 41: il lavoro precoce non è sufficiente, i requisiti

Pensione anticipata quota 41 destinatari i lavoratori precoci che si trovano in determinate tutele e hanno un requisito contributivo di  41 anni. Un lettore ci pone una domanda specifica, analizziamo cercando di capire cosa può fare. Va ricordato che la quota 41 fa parte delle pensioni news e non ha scadenza, quindi non è soggetta a proroga. 

Pensione anticipata quota 41 senta tutele è possibile?

Ho circa 41 anni di contributi ma non rientro nelle tutele, posso andare in pensione? Ho 58 anni e sono un lavoratore precoce? Vi ringrazio della risposta

La pensione quota 41 è destinata ai lavoratori precoci, cioè coloro che hanno iniziato a lavorare prima del diciannovesimo anno di età e hanno versato contributi per 52 settimane; è richiesto un requisito anagrafico di 41 anni di cui 35 anni di contributi utili e infine il lavoratore deve trovarsi in una di queste quattro tutele: lavoratore con invalidità con una percentuale del 74%; lavoratore caregiver da almeno sei mesi; lavoratore che ha finito di percepire la disoccupazione da tre mesi; lavoratore che effettua un lavoro usurante e gravoso. 

Detto questo, la quota 41 ha tantissimi vincoli e paletti. 

Cambio poltrone cambio riforma

Stando alla vecchia riforma del 2021 la quota 41 doveva diventare accessibile a tutti,l’accesso era previsto solo con 41 anni di contributi senza tutele e lavoro precoce. Ma cambiano poltrone cambiano riforme, ed è quello che succede da molti anni e gli italiani si trovano a dover accettare riforme che ledono in alcuni casi i diritti dei cittadini, mi riferisco alla riforma Monti – Fornero che ha creato una nuova categoria di lavoratori, se così la vogliamo chiamare,  gli “esodati”. 


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Quindi, ad oggi per poter accedere a questa misura è possibile solo se si rispettano i requisiti richiesti.

Se lei non si trova in nessuna delle tutele, può accedere alla pensione anticipata, quando avrà maturato 42 e 10 mesi di contributi a prescindere dall’età anagrafica per le donne il requisito richiesto è più basso (41 e 10 mesi). 

La pensione anticipata come anche la quota 41, ha una finestra di uscita di tre mesi dal perfezionamento dei requisiti.