Pensione di invalidità a 56 anni: requisiti per presentare domanda

-
17/07/2020

Pensione di invalidità nell’anno 2020, possibile con requisiti specifici e finestra di uscita, ecco a cosa fare attenzione prima di presentare la domanda.

Pensione di invalidità a 56 anni: requisiti per presentare domanda

È possibile accedere alla pensione di invadilità con un’invalidità superiore all’80 per cento. Si tratta di una misura riservata ai lavoratori del settore privato. Per fare domanda ci sono requisiti specifici da rispettare: età, anzianità contributiva e invalidità certificata. La pensione di invalidità fa parte delle pensioni news del 2020 e non ha scadenza, è sempre possibile presentare domanda. Rispondiamo in quest’articolo al quesito di una nostra lettrice.

Pensione di invalidità: i requisiti

Una nostra lettrice ci ha scritto: “Buonasera, sono una signora di 55 anni, invalida al 100%, ho più di 20 anni di contributi, ho fatto domanda per la pensione anticipata, ma mi è stata rifiutata per il requisito  dell’età.   C’è qualche possibilità per il prossimo anno..
Mi è stato detto al patronato che a novembre dovrebbe esserci la finestra utile per andarci, posso sperare?

Grazie”

I requisiti per accedere alla pensione di invalidità per i lavoratori del settore privato sono:


Leggi anche: Pensioni anticipate per lavoratori precoci: entro oggi 1° marzo 2021 la domanda per la certificazione dei requisiti

  • una percentuale dell’80% 
  • un’età anagrafica se uomini di 61 anni, se donne a 56 anni;
  • un requisito contributivo minimo di 20 anni.

La pensione di invaliditò prevede l’adeguamento alla aspettativa di vita, ed è soggetto alle disciplina delle finestre mobili di dodici mesi dal perfezionamento dei requisiti, come riportano le Circolari numero 53/2011 e 35/2012. Questo significa che per ottenere il primo rateo pensionistico bisognerà attendere dodici mesi. 

Bisogna precisare che lo stato di invalidità deve essere accertato dagli uffici sanitari Inps; la commissione medico legale dovrà valutare lo stato invalidante del richiedente. 

La risposta è affermativa, quando avrà maturato l’età anagrafica di 56 anni di età rientra nella finestra dei dodici mesi e potrà inoltrare la domanda di pensione, come sopra menzionato, sarà sottoposta a visita per verificare lo stato di invalidità. 

La domanda le è stata rifiutata perchè era mancante del requisito anagrafico che determina il diritto al pensionamento. 

Spero di esserle stata utile e le auguro di riuscire. 

Consigli di consultare la nostra guida che illustra tutti i particolari e le varie possibilità per i lavoratori disabili: Pensione di invalidità: assegno, requisiti e domanda


Potrebbe interessarti: Pace fiscale 2021, il governo punta al decreto Sostegno: dalla proroga della rottamazione ter al saldo e stralcio, fino alla cancellazione dei debiti da 5mila euro