Pensione di invalidità con legge 104 a 43 anni, requisiti e possibilità

-
27/06/2020

Pensione di invalidità con legge 104, quali possibilità ci sono all’età di 43 anni e con quali requisiti? Tutte le forme che tutelano i lavoratori con invalidità.

Pensione di invalidità con legge 104 a 43 anni, requisiti e possibilità

Pensione di invalidità con legge 104, ci si chiede quali sono i requisiti per accedere. Bisogna chiarire che la pensione di invalidità anticipata è riservata solo ai lavoratori del settore privato, che hanno requisiti ben specifici e vincolanti. Mentre, per i dipendenti del settore pubblico è possibile accedere alla pensione di inabilità che è vincolata alla capacità di svolgere la mansione lavorativa. Entrambe le misure fanno parte delle pensioni news in vigore nel 2020.

Pensione di invalidità con legge 104: i requisiti

Un lettrice ci ha inviato la seguente mail: “Buongiorno, sono FRANCESCA,  ho invalidità del 75 % come posso richiedere il pensionamento  anticipato? Ho sempre lavorato da quando avevo 18 anni, ora ne ho 43, certa di una Vs risposta  cordiali saluti”.

Per poter accedere alla pensione anticipata di invalidità nel settore privato è richiesta una percentuale dell’80% e con un’età anagrafica:

  • se uomini di 61 anni, se donne a 56 anni;
  • un requisito contributivo minimo di 20 anni.

Quindi, se lavora nel settore privato, per la pensione di invalidità anticipata, bisogna avere una percentuale invalidante dell’80% e un’età di 56 anni, 43 anni sono davvero pochi per poter accedere a questa misura.

Diverso è se lavora nel pubblico impiego, in quanto è possibile accedere alla pensione di  inabilità lavorativa totale e parziale. A valutare l’inabilità lavorativa è una commissione medica legale. Questa misura prevede la cessazione dell’attività lavorativa. Trova in quest’articolo tutti i chiarimenti per questa misura: Pensione di inabilità nel pubblico impiego.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza e bonus Inps autoimpiego: i requisiti

Ci  sono altre forme pensionistiche che tutelano i lavoratori con legge 104, come la pensione Quota 41 che permette l’accesso ai lavoratori con una percentuale invalidante del 74% (e qui lei entrerebbe), ma questo non è l’unico requisito: lavoro precoce (e anche qui lei rientra, perchè ha maturato un anno di contributi prima del 19° anno di età); un requisito contributivo di 41 anni a prescindere dall’età anagrafica (e lei al momento ha maturato 25 anni di contributi). Quindi, per questa forma pensionistica deve attendere ancora.