Pensione donna 2020: solo con i contributi

-
13/06/2020

Pensione donna 2020 solo con i contributi maturati, c’è una forma pensionistica che lo permette, ecco di cosa si tratta.

Pensione donna 2020: solo con i contributi

Pensione donna 2020 quali possibilità di pensionamento è prevista per le lavoratrici dipendenti e autonome? Sono tante le forme pensionistiche in vigore che fanno parte del pacchetto pensioni news nel 2020, in particolare quelle che considerano requisiti particolari per le donne sono: pensione donna “Opzione donna”, pensione anticipata e Ape rosa. L’opzione donna e l’Ape rosa scadono al 31 dicembre 2020 e si attende la proroga il prossimo anno; entrambe le misure oltre al requisito contributivo prevedono anche un requisito anagrafico. La pensione anticipata invece, prevede solo il requisito contributivo e non ha scadenza, vediamo di cosa si tratta.

Pensione donna 2020: solo con i contributi maturati

Una lettrice ci scrive: Buongiorno, sono donna e ho 56anni e 40anni di contributi quando posso andare in pensione grazie

Lei potrà accedere alla pensione anticipata con il perfezionamento di 41 e 10 mesi di contributi a prescindere dall’età anagrafica. La pensione anticipata tutela le lavoratrici sia del settore pubblico che privato con un requisito contributivo inferiore, infatti, per gli uomini sono richiesti 42 e 10 mesi di contributi.

La pensione anticipata non ha penalizzazione e l’assegno è calcolato con il sistema misto (retributivo + contributivo), in base al fattore temporale della maturazione dei requisiti, nello specifico:

– se il lavoratore vanta un’anzianità contributiva con almeno 18 anni al 31 dicembre 1995,  mantiene il diritto al calcolo retributivo fino al 2011 compreso, peri poi dal 1° gennaio 2012 scatta il calcolo contributivo;


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: Isee, requisiti, scadenza e agevolazioni fiscali

– con un’anzianità inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995, il calcolo della pensione è effettuato con il sistema misto. Gli anni di contribuzione fino al 1995 sono calcolate con il sistema retributivo, mentre dal 1° gennaio 1995 in poi si calcolano con il sistema contributivo;

– se il lavoratore non si possiede nessun contributo prima del 31 dicembre 1995, la pensione è interamente calcolata con il sistema contributivo.