Pensione e categoria lavorativa: influisce anche sulla busta paga?

-
01/09/2020

La classifica Istat di assunzion è molto importante sia per la pensione sia per la retribuzione in busta paga, ecco cosa controllare.

Pensione e categoria lavorativa: influisce anche sulla busta paga?

Pensione e categoria lavorativa, sempre più spesso i lavoratori perdono il diritto alle tutele pensionistiche perchè assunti con una categoria che non rispecchia la mansione lavorativa. È molto importante controllare la mansione lavorativa con la categoria Istat di assunzione, se c’è un errore è facile aggiustarlo in tempo, mentre diventa complicato dopo molti anni. 

Pensione e categoria lavorativa: il caso

Un letto mi ha scritto: “Spett.le Redazione

Cortesemente Vi chiedo quale sia la prassi per ricevere risposta a quanto  segue , premetto che sono pervenuto a Voi dopo aver letto online un articolo della Dott.ssa Tortora Angelina su “investire oggi “del 27/11/2017:

Sono dipendente di Partecipata raccolta rifiuti con soci 12 Comuni, sono in possesso di patente DE-KD e CQC e livello 3A CCNL Fise ;sono stato assunto nel 2008 ( in questa Azienda ) come “operaio autista ” guido normalmente spazzatrice oltre 3,5 t e l’Azienda nella scheda anagrafico professionale  al Centro per l’impiego ha dichiarato che sono “operatore ecologico”; la qualifica esatta non dovrebbe essere ” conducente di mezzo pesante o camion ? E quale procedura dovrei seguire per modificare la dichiarazione dell’Azienda nel modello Unilav? Questa differenza comporta in futuro una differenza di importo sulla pensione oltre a non poter dimostrare e/o far valere a terzi la mia esperienza lavorativa ?

Distinti Saluti

G. G.”

La classificazione Istat è importante

Carissimo G.,

l’articolo che lei ha letto riguardava una casistica diversa. Nel suo caso lei è stato assunto come operaio autista. La qualifica viene stabilita in base alla mansione lavorativa e al contratto collettivo nazionale. 

La classificazione Istat  7.4.2.3.0Conduttori di mezzi pesanti e camion, comprende gli addetti che guidano mezzi pesanti per il trasporto di merci, provvedono al rifornimento e partecipano alle operazioni di carico e scarico merce. Questa qualifica è inserita nelle 15 categorie classificate come “lavoro gravoso”.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Fa parte delle 15 categorie di lavoro gravoso anche la classifica ISTAT 8.1.4.5 – Operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti. Fanno parte di questa categoria gli addetti alla raccolta rifiuti per le strade, nelle industrie, negli edifici, nei luoghi pubblici. Oltre alla raccolta provvedono al caricamento sui mezzi di trasporto per lo smaltimento.

La prima cosa da fare è controllare la classifica ISTAT con cui è stato assunto, la trova sul documento Unilav e capire se corrisponde alle mansioni che lei svolge. 

Se non corrisponde può inviare all’azienda per cui lavora una comunicazione di correzione della qualifica spiegando le motivazioni. L’azienda se procederà con la correzione dovrà modificare l’Unilav e consegnarle una copia inoltrata all’ente. 

Differenze su stipendio e pensione

Le differenze possono essere tante, se lei rientra in una categoria di lavoro gravoso è tutelato con la possibilità di pensionamento anticipato, sempre che soddisfa tutti i requisiti. Attualmente sono due le misure che tutelano queste categorie e fanno parte delle pensioni news: Quota 41 e Ape Sociale.


Potrebbe interessarti: Conto corrente, multe salate a Natale: quando scattano e come evitarle

Quindi, è importante capire per tempo, se la categoria lavorativa è giusta. 

In riferimento allo stipendio, dipende dai contratti collettivi nazionali in base alla retribuzione prevista per la categoria lavorativa assegnata. 

Spero di esserle stata utile

Angelina Tortora