Pensione Quota 41: autista e lavoratore precoce, la domanda a gennaio 2021?

-
17/06/2020

Pensione quota 41 come autista e lavoratore precoce, posso fare domanda il 1° gennaio 2021? Cosa cambierà? Analizziamo le possibilità

Pensione Quota 41: autista e lavoratore precoce, la domanda a gennaio 2021?

Alcune categorie di lavoratori possono accedere alla pensione quota 41 a prescindere dall’età anagrafica. Possono beneficiare di questa misura i lavoratori precoci, cioè, coloro che hanno versato almeno 52 settimane prima del diciannovesimo anno di età. Inoltre, devono aver maturato 41 anni di contributi e trovarsi nelle quattro categorie di tutela: lavoratori disabili con una percentuale del 74%; lavoratori che assistono almeno da sei mesi un familiare con handicap grave; lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro e hanno finito di percepire l’indennità di disoccupazione da circa tre mesi; i lavoratori che svolgono mansioni usuranti e gravose. La pensione quota 41 non ha scadenza e fa parte delle pensioni news del 2020, la domanda deve essere inoltrata all’Inps entro il 1° marzo di ogni anno.

Pensione quota 41: come autista posso fare domanda?

In riferimento alla pensione quota 41 come autista, un lettore ci scrive: “Buonasera, avrò 55 anni ad agosto a dicembre avrò 40 anni e 10 mesi di contributi ho cominciato a lavorare  a14 anni adesso lavoro come autista trasporti da circa 30 anni posso fare domanda di pensione a gennaio? Se sì con che tipo di conteggio andrò. Grazie Maurizio”. 

Tra le categorie  di mansioni lavorative particolarmente pesanti e gravose, vi è anche il conduttore di mezzi pesanti e camion. Questa categoria ha il codice Istat 7.4.2.3.0,  abbraccia le seguenti professioni:

autista di carroattrezzi

autotrasportatore

autotrasportatore merce

camionista

conducente di autobetoniera

conducente di autobotte

conducente di autocarro

conducente di autoinnaffiatrice

conducente di autotreno

conducente di innaffiatrice stradale

conducente di spazzaneve


Leggi anche: Bonus 200 euro professionisti e partite Iva: via al click day

conducente mezzi di raccolta dei rifiuti

Se lei appartiene a questa categoria Istat, quando avrà maturato il requisito di 41 anni di contributi potrà accedere alla pensione quota 41 nel 2021.

La prima cosa da fare è verificare la categoria lavorativa, può verificarlo tramite il contratto di assunzione o presso il centro per l’impiego di appartenenza chiedendo uno storico della posizione lavorativa; oppure chiedere direttamente al datore di lavoro il quale dovrà compilare il modello AP116 indicando la categoria di appartenenza.

La domanda per la pensione Quota 41 bisogna presentarla entro il 1° marzo di ogni anno, e non oltre il 30 novembre (domanda tardiva). Le domande tardive verranno evase in base ai fondi rimanenti.