Pensioni 2020 news: cambieranno i requisiti nel 2021

-
06/05/2020

Pensioni 2020 subiranno dei cambiamenti nei requisiti nel 2021: ecco tutti i nuovi requisiti e le pensioni che saranno soppresse, ultimi aggiornamenti.

Pensioni 2020 news: cambieranno i requisiti nel 2021

Le pensioni 2020 cambieranno nel 2021 sotto gli aspetti dei requisiti, e ci saranno anche misure che termineranno la loro efficacia tipo la Quota 100 che permette l’accesso con 62 anni di età e 38 anni di contributi. Tante le misure pensionistiche che saranno prorogate e modificheranno alcuni requisiti, vediamo nel dettaglio tutti i cambiamenti.

Pensioni 2020: cambiamenti nel 2021

Tutte le novità delle pensioni a cavallo del 2020 e 2021 e il cambio dei requisiti per alcune misure pensionistiche. Le pensioni 2020 che subiranno un cambio dei requisiti nel 2021 sono:

L’Opzione donna che nel 2020 termina e per poter far domanda nel 2021 dovrà essere prorogata  nella nuova riforma pensioni, si spera in un cambio dei requisiti che permetterà l’accesso anche alle nate del 1962 se dipendenti e 1961 se autonome. Questa misura permette di uscire dal lavoro a 58 anni se lavoratrici dipendenti e 59 anni se lavoratrici autonome, con un requisito contributivo di 35 anni utili.

Bloccata l’aspettativa di vita per Opzione donna, Quota 41 e pensione anticipata fino al 2026.

Tra le proroghe anche l’Ape Sociale

Inoltre, tra le pensioni 2020 con proroga nel 2021 c’è anche l’Ape Sociale che permette di uscire dal lavoro a 63 anni con 30/36 anni di contributi in base alle tutele (disoccupato che da tre mesi ha terminato la fruizione della Naspi, lavoratore che assiste il familiare con handicap grave “caregiver”, lavoratore con una percentuale invalidante non inferiore al  74%, lavoro che svolge mansioni di gravoso o usurante).

Termina la pensione Quota 100

Terminerà invece, la pensione anticipata Quota 100 (con 62 anni di età e 38 anni di contributi) valida per un triennio dal 2019/2021, con il meccanismo delle finestre di 3 mesi dalla maturazione dei requisiti per i lavoratori del settore privato e 6 mesi per il settore pubblico. La nuova riforma pensioni è già allo studio per sostituire questa misura, sicuramente non sarà vantaggiosa come la quota 100.


Leggi anche: Pensione Quota 41 e finestra di tre mesi, qualcosa potrebbe cambiare nel 2021?

Le varianti delle pensioni 2020 al 2021 al momento sono queste anche in base alle  ultime indiscrezioni, ma la strada è ancora lunga tutto potrebbe cambiare.