Pensioni dicembre 2020: accredito INPS in anticipo per la tredicesima

-
21/11/2020

Pensioni dicembre 2020, l’INPS procede all’accredito anticipato anche per il pagamento della tredicesima. La misura, nata per garantire il ritiro in sicurezza durante la pandemia, si estenderà probabilmente almeno fino al gennaio 2021. E’ possibile, dopo i 75 anni, richiedere la consegna a domicilio.

Pensioni dicembre 2020: accredito INPS in anticipo per la tredicesima

Pensioni dicembre 2020: anticipato l’accredito INPS anche per la tredicesima

Di questi tempi, ancora tristemente segnati dalle limitazioni imposte dalla pandemia, fare una fila alla Posta, soprattutto ad una certa età, non è l’operazione più sicura del mondo. Per questo motivo l’l’Istituto Nazionale della Prevenzione Sociale, già dallo scorso dicembre, ha deciso di anticipare l’accredito delle pensioni di qualche giorno, così da permettere un afflusso scaglionato agli uffici postali. Ebbene, l’INPS ha fatto sapere che questo accadrà anche per quanto riguarda la tredicesima 2020. Da mercoledì 25 novembre sarà possibile ritirare la pensione seguendo il criterio dell’ordine alfabetico. Questo non vale, purtroppo, per quanti percepiscano la pensione tramite assegno bancario, che dovranno comunque attendere fino al 1 dicembre.

INPS, accredito pensioni: in anticipo anche a gennaio 2021?

Come vi abbiamo già illustrato, dunque, l’INPS provvederà in anticipo al pagamento delle pensioni di dicembre 2020. Questa misura è fondamentale per evitare la calca presso gli uffici postali in un momento nel quale vorrebbe dire, almeno in potenza, il rischio di ammalarsi. Gli anziani, infatti, appartengono alla categoria che più di tutte va preservata dal rischio del contagio. Per questo motivo, i pensionati che abbiano superato la soglia dei 75 anni possono usufruire anche della consegna a domicilio, grazie ad un accordo raggiunto tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri. Lo Stato, dunque, non lascia indietro i più deboli. Ma allora è lecito chiedersi: sarà possibile ritirare con anticipo la pensione anche nel mese di gennaio 2021? Nulla ancora di certo in merito, ma è lecito aspettarsi, visto com’è andata negli ultimi mesi, che questa misura resterà in vigore ancora per un po’.


Leggi anche: Tredicesima per dipendenti pubblici e privati 2019: le date di accredito

Pagamento tredicesima 2020: date accredito per ordine alfabetico

Se sarà dunque possibile ritirare in anticipo anche la pensione di dicembre 2020, lo si dovrà al sistema al sistema di accredito scaglionato per ordine alfabetico. Andiamo a vedere, dunque, quando sarà possibile, in base all’iniziale del proprio cognome, recarsi al più vicino ufficio postale: A-B (mercoledì 25 novembre), C-D (giovedì 26 novembre), E-K (venerdì 27 novembre), L-O (sabato 28 novembre), P-R (lunedì 30 novembre), S-Z (martedì 1 dicembre). Una bella iniziativa, considerando che, di recente, l’INPS aveva fatto scattare la paura tra i pensionati.

Pensioni, consegna a domicilio: come e quando è possibile aderire al servizio

Vi abbiamo già anticipato che, per non mettere a rischio la salute dei più anziani, durante la pandemia Poste Italiane e Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto un accordo che prevede la consegna delle pensioni a domicilio per quanti abbiano superato la soglia dei 75 anni. Ma come si fa ad usufruire del servizio? Basta effettuare una richiesta direttamente alle Poste, telefonando allo 800 55 66 70, il numero verde della compagnia.


Potrebbe interessarti: La tredicesima arriva in anticipo per tutti i dipendenti pubblici, ecco la data precisa