Pensioni e flat tax al 7% per 10 anni: ecco a quali pensionati spetta

-
19/07/2020

Flat tax per i pensionati che dall’estero decidono di trasferirsi in una delle regioni del Sud Italia: per 10 anni aliquota agevolata per i redditi prodotti all’estero.

Pensioni e flat tax al 7% per 10 anni: ecco a quali pensionati spetta

La circolare  21/E che l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 17 luglio fornisce importanti chiarimenti sulla flat tax al 7% per 10 anni cui possono accedere alcuni pensionati. Si tratta di una tassazione molto vantaggiosa che offre un’aliquota fiscale addirittura inferiore a quella imposta alle partite Iva con regime forfetario.

Flat tax al 7%, per chi?

Ovviamente non potranno fruire della tassazione agevolato tutti i titolari di pensione. A fornire i necessari chiarimenti e la su citata circolare dell’AdE in cui si chiariscono limiti applicativi della flat tax e cosa bisogna fare per poterne fruire.

La flat tax per i pensionati è stata introdotta dalla legge di Bilancio 2019 e successivamente rivista dal Decreto Cura Italia che permette ad alcuni pensionati l’applicazione di un’aliquota al 7% per ben 10 anni. La misura è rivolta ai pensionati dall’estero decidono di trasferire la propria residenza in una delle regioni del Sud Italia.

Non si tratta di una misura rivolta solo a coloro che hanno nazionalità estera visto che si applica anche a tutti quei lavoratori italiani che nel corso degli anni hanno deciso di trasferire la propria residenza in uno Stato estero per lavoro e che ora vorrebbero trascorrere gli anni di riposo in Italia sfruttando la pensione erogata da uno stato estero.

La flat Tax al 7% per 10 anni ricalca un pò la tassazione agevolata che i pensionati esteri trovano in Portogallo (proprio per questo motivo in questo Stato esiste una nutrita comunità di pensionati italiani che hanno deciso di trasferirsi per dare maggior potere di acquisto al proprio reddito da pensione).

Non basta, però, trasferirsi dall’estero per vedere applicata la flat tax al 7% ma è necessario scegliere come zona in cui trasferirsi:

  • Un paese con meno di 20 mila abitanti in Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia;
  • Un paese colpito dal sisma del 24 agosto 2016, del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017 con un massimo di 3.000 abitanti.


Leggi anche: Case all’Asta, boom di pignoramenti immobiliari per il Covid-19: + 63% nel secondo semestre 2020

Interessati dalla flat tax, e questo rende ancora più appetitosa l’offerta dell’Italia, non solo i redditi da pensione ma qualsiasi reddito prodotto al di fuori dell’Italia.