Pensioni, pagamento anticipato di febbraio 2021: si parte il prossimo 25 gennaio 

-
22/01/2021

Pensioni, pagamento anticipato di febbraio 2021: si parte il prossimo 25 gennaio 

Il pagamento anticipato delle pensioni di febbraio partirà il prossimo lunedì 25 gennaio 2021. Mancano quindi solo pochi giorni alla nuova tornata di consegna degli assegni, che ha previsto le modalità del calendario alfabetico per cognome dopo l’avvento del coronavirus. La misura è stata decisa congiuntamente da Protezione Civile, Inps e Poste Italiane per fare fronte al rischio di contagio e per tutelare la salute di anziani e dipendenti postali.

Nella pratica, il diritto si concretizza per tutti i percettori di assegni pensionistici e di indennità di accompagnamento che hanno scelto di effettuare il ritiro dell’emolumento sotto forma di contanti. Coloro che hanno invece preferito procedere attraverso l’accredito su conto corrente vedranno arrivare la pensione il prossimo 1° febbraio, ovvero il primo giorno bancabile del mese.

Pensioni e pagamento anticipato in contanti: il calendario alfabetico per cognome

Come appena evidenziato, al fine di ridurre il rischio di contagio è stata prevista la consegna della pensione in contanti seguendo un calendario alfabetico basato sulle iniziali dei cognomi. Le pensioni di gennaio e febbraio sono quindi corrisposte seguendo quanto indicato all’interno dell’ordinanza della Protezione Civile n. 723 dello scorso 10 dicembre 2020.


Leggi anche: IMU 2021, ultimi giorni per il pagamento: tutte le info su scadenza, calcolo acconto ed F24

Il calendario confermato dall’Inps prevede che il giorno 25 gennaio vengano pagate le pensioni relative ai cognomi dalla A alla B. Si proseguirà il 26 gennaio con i cognomi C e D. Il 27 gennaio con le lettere dalla E alla K. Il 28 gennaio con le lettere dalla L alla O. Il 29 gennaio con le lettere dalla P alla R. Infine, sabato 30 gennaio si concluderà il ciclo con le lettere dalla S alla Z.

La consegna a casa della pensione in contanti per gli over 75enni

Tra i provvedimenti decisi per tutelare la salute dei pensionati in età avanzata rientra anche la consegna a domicilio della pensione. Il servizio è garantito da un’apposita convenzione siglata tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri. L’agevolazione è destinata in particolare agli over 75enni che non possono delegare il ritiro a un parente o congiunto. La prenotazione può essere effettuata telefonando alla caserma dei Carabinieri più vicina o in alternativa al numero verde 800556670.

Rispetto alle prossime mensilità, non è stato ancora dichiarato ufficialmente il nuovo calendario. Vista però la prosecuzione dell’epidemia e dello stato di emergenza sanitaria, è molto probabile che anche nei prossimi mesi si continuerà a procedere con una prassi similare.

Pensioni di febbraio 2021: per conoscere l’importo è possibile scaricare il cedolino dal sito Inps

Nel frattempo l’Inps ha provveduto a caricare i cedolini delle pensioni di febbraio 2021 all’interno dell’area riservata destinata a ogni pensionato. Il passaggio è importante perché consente di verificare in anticipo a quanto ammonterà l’assegno previdenziale erogato nel prossimo mese. Oltre a ciò, il cedolino contiene anche tutte le informazioni di approfondimento riguardanti eventuali trattenute e conguagli.


Potrebbe interessarti: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati

Per scaricare il documento basta entrare con codice fiscale e Pin all’interno di MyInps e cercare la dicitura “cedolino della pensione”. Una volta autenticati, bisognerà cliccare sulla scritta “vuoi visualizzare il cedolino della pensione” e scegliere il relativo mese di febbraio 2021. In alternativa, le stesse informazioni sono riportate anche all’interno del “fascicolo previdenziale”, cliccando sul menù disponibile a sinistra “prestazioni – pagamenti” e visualizzando la rata corrispondente al prossimo mese.