Pensioni ultima ora: pagamento cedolino di giugno, il calendario

-
11/05/2020

Pensioni ultima ora: pagamento dell’assegno di giugno a partire dal 26 maggio, ma non per tutti. Restano ancora esclusi coloro che hanno accredito su conto corrente bancario.

Pensioni ultima ora: pagamento cedolino di giugno, il calendario

Pensioni ultima ora: anche per il pagamento del cedolino di giugno, come già accaduto con quello di aprile e maggio, ci sarà un anticipo con pagamento scaglionato in base all’iniziale del cognome. L’emergenza coronavirus, che ha cambiato quasi tutte le abitudini degli italiani, ha portato una variazione anche nel modo e nei tempi di pagare le pensioni. Vediamo cosa accadrà con quelle di giugno, da quando saranno messe in pagamento e chi riguarderà il pagamento anticipato.

Pensioni ultima ora: calendario pagamento giugno

Anche a giugno, come già accaduto nei mesi precedenti, il pagamento delle pensioni rispetterà dei tempi cadenzati e imposti dalla pandemia. Per evitare code e assembramenti alle poste che avrebbero esposto al rischio contagio la fascia di popolazione più fragile e a rischio, si è proceduto a stilare un calendario del pagamento dell’assegno mensile cadenzato in più giorni, in base all’iniziale del cognome del beneficiario del trattamento.

Per evitare affollamenti, infatti, si è preferito suddividere i pensionati che ritirano la propria pensione allo sportello dell’Ufficio postale in contanti, in gruppi meno numerosi (basati sulle lettere dell’alfabeto con cui inizia il cognome).

Il pagamento delle pensioni di giugno, quindi, sarà spalmato su più giorni. Il pagamento delle somme fi giugno, quindi, sarà pagato alla fine del mese di maggio. Per chi riceve la pensione in contanti allo sportello, quindi, si tratta di un anticipo di anche 5 giorni.


Leggi anche: Pensioni anticipate dai 62 anni: le novità sulla ipotesi contributiva e lo stop dei sindacati

Poste Italiane con un comunicato ha fatto sapere, infatti che, oltre all’anticipo per chi riscuote la pensione allo sportello, che sarà variabile dal 26 al  30 maggio, “le pensioni del mese di giugno saranno accreditate il 26 maggio per i titolari di: Libretto di Risparmio, Conto Banco Posta, Conto Postepay Evolution”.

Per questi pensionati, la cui pensione viene accreditata su PostePay Evolution o conto BancoPosta, l’importo sarà reso disponibile in anticipo il 26 maggio e sarà possibile poi prelevare i contanti gratuitamente da qualsiasi ATM di Poste  Italiane.

Per i titolari di pensione che hanno, invece, l’accredito su conti correnti bancari come nei mesi precedenti, nulla cambia rispetto a prima della pandemia: l’accredito avverrà soltanto il 1 giugno.

Per quanto riguarda la divisione delle lettere nei giorni tra 26 e 30 maggio per il ritiro della pensione in contanti, infine, ancora non si è  stilato un calendario che cadenzi le giornate. In ogni caso Poste Italiane provvederà a renderlo pubblico prima delle date di pagamento.