Quando andrò in pensione anticipata con 54 anni di età?

-
10/05/2020

Quando andrò in pensione? La domanda che tutti gli italiani si pongono, soprattutto se hanno compiuto i 50 anni.

Quando andrò in pensione anticipata con 54 anni di età?

Pensionarsi prima del compimento dei 60 anni non sempre  è facile poichè le misure che prevedono un’età pensionabile fissata di solito chiedono più di 60 anni di età per accedere. Quando andrò in pensione? E’ la domanda che chiunque abbia compiuto più di 50 anni si pone, per programmare la vita lavorativa restante e la successiva quiescenza. 

Quando andrò in pensione se ho 54 anni?

Una nostra lettrice ci scrive per chiedere:

Donna, 30 anni di contributi e 54 anni di età, prepensionamento è possibile?

Purtroppo pur possedendo un montante contributivo di tutto rispetto, nell’immediato non può accedere a nessuna forma di pensionamento e le spiego il perchè. Le misure che non richiedono un’età anagrafica stabilita, cui possono accedere senza nessun problema le persone ancora in giovane età, richiedono un montante contributivo molto alto. 

La pensione anticipata ordinaria, per esempio, cui si può accedere a qualsiasi età, richiede 42 anni e 10 mesi di contributi agli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne. Purtroppo per lei mancherebbero quasi 12 anni di contributi e arriverebbe alla pensione anticipata solo intorno ai 66 anni.

L’altra misura che non richiede un’età anagrafica per l’accesso è la quota 41 che, però, oltre a richiedere 41 anni di contributi, è una misura dedicata esclusivamente ai lavoratori precoci che hanno versato almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età. In questo caso non rientra perchè, a mio avviso ma potrei anche sbagliarmi, le manca il requisito precoce.

La pensione a cui potrebbe essere più vicina è l’opzione donna poichè richiede 35 anni di contributi con almeno 58 anni di età per le dipendenti e 59 anni di età per le autonome. Purtroppo la misura, al momento, è limitata alle lavoratrici che hanno raggiunto requisito anagrafico e contributivo entro il 31 dicembre 2019.

Con la scadenza della quota 100 a dicembre 2021, in ogni caso, l’esecutivo dovrà varare una misura che vada ad impedire uno scalone enorme tra i pensionamento dei 2021 e quelli degli anni successivi.

A questo punto, prima di chiedersi ancora ‘quando andrò in pensione’ il mio consiglio è quello di attendere le mosse del governo in ambito previdenziale che potrebbero portare al varo di una misura che le permetta di anticipare la pensione prima del raggiungimento dei requisiti della pensione anticipata ordinaria.


Leggi anche: Cashback e tassazione rimborsi in dichiarazione: le novità dall’Agenzia delle Entrate