Riforma pensioni lavoratori precoci: requisiti e regole per accedere

-
29/04/2020

Riforma pensioni per i lavoratori precoci con quota 41 nel 2020: nuovi requisiti, modalità e date per inoltrare la domanda all’Inps.

Riforma pensioni lavoratori precoci: requisiti e regole per accedere

Riforma pensioni per i lavoratori precoci con quota 41 indipendentemente dall’età con 41 anni di contributi e i requisiti di tutela che sono diversi in base alla categorie. La riforma pensioni ha introdotto anche una finestra di tre mesi dalla maturazione dei requisiti. Analizziamo nel dettaglio i requisiti e le regole per inoltrare domanda.

Riforma pensioni: i nuovi requisiti nel 2020

Riforma pensioni e tutela per i lavoratori precoci con la pensione anticipata quota 41. Per lavoratori precoci si intende coloro che hanno iniziato a lavorare prima del compimento del diciannovesimo anno di età e hanno maturato almeno 52 settimane (12 mesi) di contributi. Inoltre, oltre ad essere lavoratori precoci devono aver maturato un requisito contributivo di 41 anni indipendentemente dall’età anagrafica e trovarsi in una delle seguenti tutele:

– disoccupato che da 3 mesi ha finito di percepire la naspi;
– lavoratore invalido con una percentuale del 74%;
– lavoratore caregiver che almeno da 6 mesi assiste il familiare con handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3);
– lavoratore che svolge mansioni usuranti.

I lavoratori disoccupati possono accedere a questa misura se da almeno tre mesi hanno terminato di fruire della prestazione di disoccupazione Naspi.

Lo stato di disoccupazione prevede che il lavoratore abbia perso il lavoro in seguito di cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale.

Con la riforma pensioni 2020 è stata confermata una finestra mobile di tre mesi dalla maturazione dei requisiti.

Inoltre, sempre con la riforma pensioni 2020, bloccata l’aspettativa di vita fino al 2026

Come presentare la domanda e accedere al beneficio


Leggi anche: Whatsapp: ecco come nascondere l’immagine del proprio profilo a uno o più contatti

Secondo le ultime sulle novità sulle pensioni, per accedere al pensionamento bisogna presentare domanda di riconoscimento entro i 1° marzo di ciascun anno, le domande presentate successivamente e non oltre il 30 novembre, sono prese in considerazione in base alle risorse finanziarie.

La domanda può essere inoltrata online tramite il portare dell’Inps oppure telefonando al contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile; oppure presso gli enti di patronato e intermediari dell’Istituto attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.