Sussidio Ape Sociale nel 2021, quali aspettative e possibilità

-
25/08/2020

Sussidio Ape Sociale sarà prorogato nel 2021 e saranno modificati i requisiti? Rispondiamo a queste domande in base agli ultimi sviluppi.

Sussidio Ape Sociale nel 2021, quali aspettative e possibilità

Il sussidio Ape Sociale sarà prorogato nel 2021? Purtroppo è una domanda a cui è difficile rispondere adesso, le notizie si susseguono ma nulla di concreto. Il sussidio Ape Sociale fa parte delle pensioni anticipate inserite pensioni news e scade il 31 dicembre 2020. Un lettore ci pone una domanda, lo rispondiamo considerando i requisiti attuali. 

Sussidio Ape Sociale con requisiti perfezionati nel 2021

Un lettore ci chiede: “Buongiorno, vorrei chiedervi se l’Ape social venisse prorogata nel 2021, dovendo io compiere a ottobre di questo anno 63 anni e avendo 30 anni di contributi posso rientrare fra i fruitori, avendo un contratto in scadenza il 31.10 (settore Turismo), come ogni anno ricevo la Naspi per 4 mesi, ritengo che quest’anno sarà più breve avendo iniziato a metà giugno. Grazie”

Al momento non si ha certezza della proroga del sussidio Ape Sociale, bisogna attendere il tavolo tecnico di settembre per avere qualche notizia sulla nuova riforma pensione. 

Se la misura sarà prorogata l’ultima domanda per poter accedere al benefico è entro il 30 novembre 2021; questa domanda è considerata tardiva in quanto è valutata in base ai fondi a disposizione. Bisogna solo capire se la proroga rimarrà i requisiti intatti o saranno modificati, in quanto si parlava di un miglioramento della misura. 

Basandoci sui requisiti richiesti nel 2020, possono beneficiare della misura i lavoratori iscritti all’AGO dei lavoratori dipendenti, alle forme sostitutive ed esclusive, alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi e alla Gestione Separata Inps. 


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Per poter accedere all’Ape Sociale bisogna aver maturato un’età anagrafica di 63 anni e 30 anni di contributi se il lavoratore si trova nelle seguenti categorie di tutela:

invalido con una percentuale del non inferiore al 74%;

lavoratore disoccupato che ha terminato di fruire la Naspi da tre mesi (questo è il suo caso);

lavoratore che assiste un familiare con handicap grave da sei mesi;

e infine i lavoratori che svolgono un lavoro gravoso o usurante, in questo caso è richiesta un’anzianità contributiva di 36 anni. 

Questi sono i requisiti per accedere al sussidio APE Sociale nel 2020, ricordiamo che questa misura è totale carico dello Stato e permette di ricevere un assegno per tredici mensilità fino al perfezionamento dei requisiti della pensione di vecchiaia, che richiede un’età anagrafica di 67 anni e un’anzianità contributiva di 20 anni. 

Per sapere cosa succederà e se il sussidio Ape Sociale sarà prorogato, bisogna attendere, al momento c’è sola tanta incertezza e notizie poco chiare.