Ultimissime pensioni: tagli sulle pensioni future, Elsa Fornero contraria, Salvini quota 41 per tutti

-
31/05/2020

Ultimissime pensioni con tagli sulle pensioni future per effetto della rivalutazione dei contributi al PIL; Elsa Fornero ribadisce che il sistema non va cambiato; Salvini orgoglioso di quota 100 e quota 41 per tutti…

Ultimissime pensioni: tagli sulle pensioni future, Elsa Fornero contraria, Salvini quota 41 per tutti

Le ultimissime sulle pensioni riguardano la rivalutazione e i possibili tagli sulle pensioni future. La pandemia da Covid-19 potrebbe aver creato gravi danni sulle pensioni future, questa situazione deriva dalla legge Dini che prevede la rivalutazione dei contributi prima di essere trasformati in rendita. Nello specifico i contributi subiscono una rivalutazione del tasso di capitalizzazione in base alla crescita del Pil nei cinque anni precedenti. Secondo la Uil bisogna intervenire subito e sterilizzare gli effetti che può generare la caduta del Pil nel 2020 sulle future pensioni. Gli effetti della crisi coinvolgerà tutto il sistema previdenziale colpendo le pensioni news.

Ultimissime sulle pensioni: Elsa Fornero ribadisce che il sistema non va cambiato

Diversamente l’idea di Elsa Fornero, che in un’intervista all’Ansa, ha chiarito che la rivalutazione negativa dei contributi in base all’andamento del PIL, non è da considerarsi una pratica negativa ma deve essere considerata come uno strumento che garantisce la sostenibilità del sistema; ribadisce che il sistema non va cambiato.

Non tutti sono d’accordo con le idee dell’economista Elsa Fornero, la rivalutazione dei contributi in base al PIL è considerata pericolosa e potrebbe portare tagli significativi alle pensioni creando nuovi poveri.

Riforma pensione quota 100 e quota 41 per tutti

Le ultimissime pensioni riguardano anche la quota 100, Salvini nella presentazione del libro di Durigon “La libertà di andare in pensione” ha esordito di essere orgoglioso di aver approvato la pensione anticipata Quota 100 e che la riforma pensione deve andare avanti e approvare la pensione anticipata quota 41 per tutti, non solo per i lavoratori precoci e le categorie di Fondo pensione, ptutela.


Leggi anche: Cambio dell’ora, dalla legale alla solare: quando spostare l’orologio

La sua idea non è cambiata, come aveva annunciato nell’accordo di governo a firma Salvini – Di Maio, 41 anni di contributi bastano per andare in pensione indipendentemente dall’età, e senza penalizzazioni e tutele, solo 41 anni di contributi. Questa misura, secondo il leader della Lega, dovrebbe andare in vigore nel 2021, anche considerando il difficile momento economico che vive l’Italia, creare maggiore flessibilità aiuterebbe i giovani ad entrare nel mondo del lavoro, come già è successo con quota 100 che ha liberato trecentomila posti di lavoro; i lavoratori hanno potuto scegliere. 

Per approfondire l’argomento: Pensioni quota 41: per tutti dal 2021, la proposta di Salvini ritorna, le ultime novità