Perchè bisogna pagare la RC auto se l’auto è ferma? Sospensione fino a luglio e sconti fiscali, la proposta

Sospensione RC auto fino al 31 luglio e sconti fiscali, ecco le proposte presentate al Governo e cosa aspettarsi. Attenti alle assicurazioni che vi propongono i voucher.

Alla domanda perché devo continuare a pagare la RC auto se l’auto è ferma? Le assicurazioni non rispondono. Bisogna considerare, che nella situazione di emergenza coronavirus, circa l’80% degli automobilisti è fermo a casa. Le assicurazioni  intanto continuano ad incassare i premi assicurativi senza nessuna agevolazioni per i contraenti. A descrivere la situazione e le richieste effettuate al governo è l’Avvocato Presidente di Unione Nazionale Consumatori, Commendatore della Repubblica, Massimiliano Dona su Facebook con un post significativo corredato da un video che vi proponiamo. 

Le proposte presentate al governo per la sospensione della RC auto

Al governo sono state presentate  due misure:

√ una intervento che prevede la proroga della scadenza che attualmente è di 15 giorni in 30 giorni dalla scadenza.

√ un intervento più importante che consiste nel sospendere la propria assicurazione fino al 31 luglio. Bisogna fare molta attenzione sulla sospensione dell’assicurazione in quanto la normativa del codice della strada prevede che il veicolo con assicurazione sospesa non può essere parcheggiato a bordo strada, ma deve trovarsi in un garage o in altro luogo.

Si spera anche in sconti fiscali, perché il 30% dell’importo della polizza che paghiamo è rappresentato da tasse, quindi si potrebbe fare uno sgravio considerando il difficile momento dovuto all’emergenza coronavirus.

Assicurazioni a favore delle famiglie, ma sarà vero?

La UnipoSai senza aspettare che il Governo emani il provvedimento richiesto dalla Codacons, si è attivata garantendo un voucher agli assicurati Rc auto, ossia circa 10 milioni di clienti.

In sostanza, si tratta, di uno sconto del valore di 20 euro che i clienti potranno utilizzare nel pagamento in scadenza della prossima assicurazione.

Ebbene, un voucher di 20 euro da utilizzare nel 2021, non sembra proprio quello che si aspettano gli automobilisti.

Come potete vedere nel video l’Avvocato, Presidente di Unione Nazionale Consumatori, Commendatore della Repubblica, Massimiliano Dona descrive la situazione e le richieste presentate al governo.

Post Facebook dell’Avvocato Massimiliano Dona

Rc Auto: giusto pagare con l’auto ferma? Niente traffico e incidenti crollati dell’ 80%, famiglie con bilanci al lumicino e, in tutto ció, le compagnie di assicurazione fanno orecchie da mercante!

Dobbiamo continuare a pagare la polizza #Rcauto pur non potendo utilizzare la vettura?

Il settore, per bocca dell’ #Ania, dice che farà qualcosa…

Ma intanto c’è chi gioca col #marketing e lancia spot dove si annuncia che sarà restituito un mese di copertura. E forse non è proprio così…

Rc Auto: giusto pagare con l'auto ferma? Niente traffico e incidenti crollati dell' 80%, famiglie con bilanci al lumicino e, in tutto ció, le compagnie di assicurazione fanno orecchie da mercante!Dobbiamo continuare a pagare la polizza #Rcauto pur non potendo utilizzare la vettura? Il settore, per bocca dell' #Ania, dice che farà qualcosa… Ma intanto c'è chi gioca col #marketing e lancia spot dove si annuncia che sarà restituito un mese di copertura. E forse non è proprio così… 😡#consumatori #auto #automotive #rcauto #assicurazioni

Publiée par Massimiliano Dona sur Vendredi 17 avril 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”