Permessi legge 104: 12 giornate anche a maggio?

Permessi legge 104 con estensione di 12 giorni in più, sono prorogati anche a maggio? Analizziamo le ultime disposizioni.

I permessi con legge 104, con l’emergenza coronavirus, hanno cambiato alcune modalità. Il decreto “cura Italia” ha introdotto 12 giornate in più per gli aventi diritto rispetto alle tre già esistenti. Questi 12 giorni sono fruibili complessivamente nei mesi di marzo e d aprile.  Quindi, chi  non li ha richiesti nel mese di marzo, può chiederli tutti nel mese di aprile. 

Permessi legge 104 e pagamento

Le 12 giornate di permessi legge 104 seguono le stesse modalità dei tre giorni al mese. Non ci sono differenze a livello economico fra i 12 giorni da fruire tra marzo e aprile e i tre giorni al mese, quindi, sia  a livello retribuito sia per la copertura di contribuzione figurativa, non cambia nulla. 

Ci saranno permessi in più anche a maggio?

Un lettore ci chiede: Buongiorno, mi rivolgo a voi, perché c’è la solita confusione. Sono disabile all’85%, vorrei sapere se nel mese di maggio ci saranno ancora 12 giorni extra della Legge 104? Grazie anticipatamente.

Nella fase 2 chiamata la fase della riapertura perchè molti negozi apriranno con tutte le dovute precauzioni introdotte dal nuovo decreto che sarà in vigore dal 4 maggio 2020.

In riferimento all’estensione dei 12 giorni di permessi legge 104 in più rispetto ai tre giorni mensili per legge, non ci sono novità. L’estensione di un totale complessivo di dodici giorni da fruire di marzo e aprile al momento non è stata prorogata. I dodici giorni terminano al 30 aprile, salvo nuove disposizioni. 

Aggiornamento oggi 2 maggio 2020: confermati nel decreto le 12 giornate di estensione per maggio e giugno. La bozza del decreto riporta:

Art. 8  (Modifiche all’articolo 24 in materia di permessi retribuiti ex articolo 33, legge 5 febbraio 1992, n. 104)

1. All’articolo 24 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 1 è aggiunto il seguente periodo: “e di ulteriori complessive dodici giornate usufruibili nei mesi di maggio e giugno 2020″.

Questo significa che è possibile fruire dei 12 giorni in più anche per i mesi di maggio e giugno, si attendono le disposizioni Inps. 

Permessi legge 104 e cassa integrazione a zero ore

L’Inps, inoltre, ha precisato che i lavoratori  aventi diritto dei permessi legge 104 se sono beneficiari della cassa integrazione a zero ore, si vedranno decurtare il numero di giorni di  assenza consentiti per la cura del familiare disabile o, in caso di lavoratore disabile per se stesso.

Se la cassa integrazione, invece, prevede una riduzione dell’orario di lavoro le 12 giornate aggiuntive e i 3 giorni di permesso mensile possono essere fruiti riproporzionandoli all’orario lavorativo ridotto.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”