Permessi legge 104: 12 giorni in più anche per maggio e giugno, la proroga è ufficiale?

Permessi legge 104 art. 3 comma 3 e proroga di ulteriori 12 giornate per i mesi di maggio e giugno, è ufficiale?

Permessi legge 104 art. 3 comma 3 con estensione di 12 giorni anche per i mesi di maggio ed aprile 2020 nel nuovo decreto. Un  lettore ci chiede: È ufficiale la proroga dei permessi della legge 104 art 3 com3 anche per maggio e giugno? Purtroppo al momento l’informazione è stata estratta dalla bozza del nuovo decreto, come tutte le agevolazioni che si leggono sul web: bonus badanti, estensione bonus partita iva, ecc.

Tutto le informazioni a breve diventeranno ufficiali con la pubblicazione del nuovo decreto, che sicuramente potrà contenere novità rilevate, visti i forti dibattiti nella maggioranza. 

Proroga permessi legge 104 art. 3 comma 3

Al momento la proroga dell’estensione degli ulteriori dodici giorni è stata estrapolata dalla bozza di decreto, che all’art. 8 intitolato  (Modifiche all’articolo 24 in materia di permessi retribuiti ex articolo 33, legge 5 febbraio 1992, n. 104), riporta: “1. All’articolo 24 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 1 è aggiunto il seguente periodo: “e di ulteriori complessive dodici giornate usufruibili nei mesi di maggio e giugno 2020.”

Quindi, da questo si evince che i dodici giorni complessivi si potranno fruire anche per maggio e giugno. Il nuovo decreto chiamato “decreto di aprile” perchè doveva uscire ad aprile, ma per tantissimi motivi è ancora in elaborazione e come promesso la sua ufficialità definitiva è prevista per fine settimana. 

Questo significa che è stato prorogato il beneficio dei permessi legge 104 per ulteriore dodici giornate

12 giorni in totale nei mesi di maggio e giugno

La normativa sarà quella già esistente e come per i mesi di marzo e aprile, oltre ai tre giorni ufficiali per permessi legge 104 art. 3 comma 3, potranno essere richiesti al datore di lavoro altri 12 giorni complessivi, in totale 18 in due mesi (6+12).

I beneficiari sono sia i lavoratori disabili aventi diritto, sia i lavoratori che assistono un familiare con handicap grave ai sensi dell’art. 3 comma 3.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”