Permessi per malattia: vi rientrano le visite mediche?

Per il dipendente pubblico la visita medica è equiparabile alla malattia? Scopriamo cosa prevede l’INPS e cosa ha stabilito il TAR del Lazio.

Se un dipendente sa che dovrà assentarsi un determinato giorno per effettuare una visita medica, l’assenza va considerata come malattia e come permesso retribuito? Tutto dipende, fondamentalmente dal cotratto collettivo in cui il lavoratore rientra. Facciamo chiarezza.

Permesso per visita o malattia?

Una nostra lettrice, nel dubbio, ci chiede:

Buongiorno , sto creando turni in reparto , struttura pubblica , casa di riposo .Una collega sostiene che per una visita , che la manterrà incapace di lavorare per tutto il giorno , vorrebbe che le mettessi in orario un giorno di malattia , una settimana prima.
Io sostengo che sia necessario il permesso … Visita programmata , poiche si trasformerà in malattia succederà dal GG dopo , credo io ….
Lei dice che l ospedale gli ha detto che è malattia ma non credo che l’ospedale possa fare certificati malattia 
Gradirei una vostra risposta , io sono convinta di cosa sia giusto fare 

Quando il dipendente si assenta dal lavoro, così come chiarisce l’INPS nella circolare 192 del 1996, per delle visite mediche, terapie ambulatoriali in day hospital, per l’assenza deve beneficiare dello stesso trattamento previsto per le assenze di malattia.

Nel particolare l’INPS specifica che l’assenza va considerata alla stregua della malattia nel caso la visita o la terapia prevede la permanenza in ospedale (o nel luogo di cura) per l’intera giornata o qualora il lavoratore non possa, per conseguenza della visita, presenziare in azienda o, ancora, quando la visita o la prestazione siano incompatibili con l’attività lavorativa.

In questi casi, quindi, l’assenza va indennizzata come se si trattasse di malattia. Per l’indennizzo, in ogni caso, è necessaria la documentazione da parte della struttura che effettua la visita con trasmissione telematica dell’eventuale certificato.

Le specifica che lavora in un ospedale pubblico e proprio per questo le puntualizzo che per quanto riguarda i dipendenti pubblici l’assenza per visita medica, così come indicato dal TAR del lazio, sia indicata con una apposita tipologia di permesso retribuito.

I dipendenti pubblici, quindi, per visite mediche, prestazioni specialistiche, terapie ed esami possono fruire del permesso retribuito per visita medica.

A mio avviso l’assenza della sua collega deve risultare in quest’ultimo modo che ho illustrato, essendo una dipendente pubblica.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.