Pizza rustica con funghi speck e provola

Una pizza rustica facile e gustosa da portare in tavola, da gustare in compagnia durante le sere all’aria aperta oppure da portare in spiaggia

Anche se la temperatura sale a più di trenta gradi non si rinuncia mai a gustare una buona pizza, questa rustica con funghi, speck e provola è davvero gustosissima. Il vantaggio delle pizze ripiene è che possiamo prepararle in anticipo così poi se riposano un po’, sono ancora più saporite.

Pizza rustica con funghi speck e provola

Rustica per l’impiego di farine miste con cereali e semi, che oltretutto fanno bene all’organismo; l’abbinamento funghi e speck è veramente una goduria profumi e sapori indescrivibili. Una pizza ripiena è ottima in qualsiasi occasione, per le cene d’estate passate all’aria aperta, ma anche da portare in spiaggia sotto l’ombrellone. Approntare questa pizza è facile, anche se fatta con un prefermento di pasta madre; visto il caldo è possibile comunque farla in giornata, ma volendo si può anche optare per una lievitazione di 24 ore e con passaggio in frigo. Andiamo a vedere come fare, questa deliziosa pizza rustica

Ingredienti: dosi per una teglia quadrata da 33 cm

  • Farina tipo 1 300 g
  • Farina mista con cereali e semi 200 g
  • Acqua 350 g
  • Sale 8 g
  • Miele d’acacia 1 cucchiaino
  • Semola q.b per la spianatoia
  • Burro o strutto per la teglia

Prefermento

  • Lievito madre 20 g
  • acqua 70 g
  • farina 70 g

Ingredienti: ripieno

  • Speck 150 g
  • Provola 250 g
  • Funghi misti 250 g
  • Olio al peperoncino
  • Olio extra-vergine d’oliva

Preparazione: pizza rustica

Iniziate con il prefermento, la sera prima sciogliete la pasta madre rinfrescata e raddoppiata, nei 70 g d’acqua fredda da frigo. Quando si forma la schiuma in superficie aggiungete la farina setacciata e mescolate bene, dovete sbatterlo come se stesse sbattendo delle uova. Chiudete e lasciatelo tutta la notte a temperatura ambiente.

Al mattino, nella ciotola stessa della planetaria mettete i due tipi di farina setacciate, però senza eliminare i semi. Azionate la macchina e lasciate mescolare qualche secondo la farina. Poi aggiungete a filo 300 g d’acqua presi dal totale e fate mescolare per pochi secondi fino a quando tutta la farina risulta bagnata, spegnete e coprite con pellicola e fate riposare 40 minuti.

Trascorso il tempo e il prefermento è ormai pronto aggiungetelo alla farina in autolisi, poi il cucchiaino di miele e un po’ della restante acqua conservandone altra, da annettere man mano. Fate partire la macchina con il gancio a uncino e appena  tutti gli ingredienti si raggruppano al gancio, aggiungete ancora qualche goccio d’acqua; lasciandone  un po’ per l’inserimento del sale. Dopo cinque minuti di lavorazione aggiungete il sale e l’ultima acqua, lavorando ancora cinque minuti. Spegnete, coprite con pellicola e fate riposare 40 minuti, dopodiché fate un giro di pieghe in ciotola e poi di nuovo il riposo per 40 minuti. Ripetete questo passaggio per due volte, poi dopo il riposo trasferitelo su una spianatoia e fate l’ultimo giro di pieghe, chiudete l’impasto in una palla e sistematelo in un contenitore leggermente unto d’olio per la lievitazione.

Lievitazione controllata

Dopo qualche ora trasferitelo in frigo; dove in teoria dovrebbe triplicare, se ciò non avvenisse potete tirarlo fuori qualche ora prima. Il mio impasto, dopo due ore e mezza di frigo era già triplicato! A questo punto tiratelo fuori e fatelo acclimatare una mezz’ora, poi rovesciatelo sulla spianatoia insemolata, fate una piega a tre e coprite a campana per mezz’ora. Trascorso il tempo dividete l’impasto in due panetti; ricavando uno da circa 540 g per la base. Formate i panetti facendo delle pieghe prima da un verso e poi dall’altro, infine arrotondate formando i panetti di pizza. Coprite e attendete il raddoppio circa un’oretta o poco più. Intanto cuocete i funghi con aglio e olio e poco sale, poiché lo speck è abbastanza sapido.

Pizza rustica con funghi speck e provola: assemblaggio e cottura

Spennellate la teglia con un po’ di burro o strutto, allargate il panetto più grande con l’aiuto della semola e sistematelo in teglia.panetto pizza Distribuite le fette di speck, poi coprite con in funghi e infine la provola tagliata in fettine, infine spruzzate con un po’ d’olio al peperoncino. pizza rustica farcitaAllargate l’altro panetto e sistematelo sul ripieno chiudendo bene sui bordi. Bucherellate la superficie e spennellate con olio extravergine d’oliva. Infornate nel forno già caldo e funzione ventilato a 250°, prima sul primo ripiano dal basso per 8-10 minuti e poi sul ripiano di sopra per altri 6-7 minuti. cottura pizza rusticaOvviamente, la cottura dipende dal proprio forno, se possedete una pietra refrattaria il risultato sarà migliore. La nostra pizza rustica è pronta per essere gustata. Leggi anche: Crema di zucca, pancetta e ricotta: pizza gourmet

 

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.