Posizione contributiva settembre dipendenti pubblici: domande di computo, riscatto e ricongiunzione, Inps – Miur

Nel mese di settembre il Progetto ECO dipendenti pubblici dell’INPS sta proseguendo con le attività di definizione delle domande di computo, riscatto, ricongiunzione

Nel mese di settembre il Progetto ECO dipendenti pubblici dell’INPS sta proseguendo con le attività di definizione delle domande di computo, riscatto, ricongiunzione e connesse sistemazioni dei conti individuali, sulla base dei fascicoli digitalizzati già messi a disposizione dall’AT MIUR Roma, a seguito dell’Accordo sperimentale del febbraio 2019, a partire dalle domande di prestazione dei nati nel 1953 (prossimi pensionandi di vecchiaia). A seguire saranno definite le domande giacenti dei nati tra il 1954 e il 1956.

Alle scuole romane, tramite l’ufficio scolastico provinciale, è stato chiesto di continuare a fornire i riscontri necessari, al fine di anticipare il più possibile le operazioni di sistemazione delle posizioni assicurative del personale scolastico.

È in corso di definizione il rinnovo dell’Accordo sperimentale, per mezzo del quale saranno trasmessi al Progetto ECO ulteriori 3.500 fascicoli digitalizzati con le relative domande di prestazione (circa 9mila).

Fonte: Inps


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”