Il post oscurato da Facebook: “Fai vivere i miei figli nel terrore, grazie”. Ecco cosa scrive una mamma a Matteo Salvini

Matteo Salvini accusato da una mamma in un post pubblicato su Facebook. La sua politica stravolge la quotidianità dei figli. In un Paese al vaglio delle elezioni politiche emergono tante realtà.

Si chiama Gabriella Nobile, 49 anni imprenditrice nell’iter milanese, una mamma che non è rimasta indifferente per l’aria che tira nel nostro Bel Paese. Dal post si legge:

“Caro Matteo Salvini, sono una mamma adottiva di due splendidi bambini africani. Volevo ringraziarla perché sta regalando ai miei figli dei momenti di terrore davvero fuori dal comune”.

In men che non si dica, il post pubblicato dall’imprenditrice nella giornata di domenica, ha viaggiato alla velocità della luce facendo il giro del globo.

Un post fuori dal comune per Matteo Salvini

La mamma nel post dichiara la sua viva preoccupazione per la politica promossa dal leader leghista imputandogli il disagio in cui sono finiti i figli vittime innocenti di vili pregiudizi.

Sono bastate circa 16mila condivisione e più di 10mila like con circa mille messaggi, affinché la signora venisse segnalata e il suo post cancellato per la politica imposta da facebook. Come si legge dal “Today”, la lettera messaggio è stata cancellata da tutti i profili delle persone che avevano condiviso quel post. Mettendo fine seppure simbolicamente al messaggio di una mamma, che dal canto suo controbatte chiara ed esplicita: “Ecco la nostra democrazia”.

Si sparge un velo di omertà sul reale problema che vive il Paese, accusando Gabriella di aver agito solo per infondere sentimenti di rabbia per fomentare i pensieri politici diretti contro “razza, etnia e nazionalità”. Come se la sua fosse stata una manovra politica, e non il grido di una mamma turbata per il clima in cui vivono i suoi figli.

Una mamma combattiva che si scaglia contro la politica di Salvini 

Non si placa l’angoscia e la rabbia di Gabriella, tanto che come un vulcano in piena eruzione nel post successivo dichiara:

“Mia figlia di 7 anni prima di andare a letto mi chiede: se vince quello che parla male di noi mi rimandano in Africa?. Mio figlio di 12 anni tutti i giorni subisce vessazioni e insulti. Infierire contro un bambino di 12 anni, che indossa una divisa sportiva, dimostra come il nostro Paese stia scivolando nel baratro”.

Nel post di Gabriella si legge tutta l’indignazione verso un politico che proclama un Italia a misura d’italiani, quando i valori degli italiani si sono smarriti nel tempo.

Per il momento, Matteo Salvini non ha replicato.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein