Poste italiane: buoni fruttiferi 3×4 con rendimento al 2,25% annuo

Buoni fruttiferi di Poste Italiane, per tutte le occasioni e senza pensieri, analizziamo la formula 3×4 con un rendimento lordo del 2,25% (schema anno per anno).

Buoni fruttiferi di Poste italiane, la formula 3×4 con un rendimento lordo del 2,25% . Analizziamo le caratteristiche e cosa prevede.

E’ una tipologia di buono adatto ad ogni esigenza, con una durata massima di 12 anni, il Buono ti consente di investire in durate medio/lunghe garantendoti rendimenti certi, gli interessi maturano al completamento di ogni triennio. In caso di necessità, puoi chiedere il rimborso anticipato e avrai diritto alla restituzione del capitale investito. Hai la flessibilità di rimborsarlo anche dopo 3, 6 e 9 anni con il riconoscimento degli interessi maturati al compimento di ciascun triennio.

Buoni fruttiferi con zero speso e zero pensieri

Non hai spese o commissioni per sottoscrizione, rimborso o gestione dei Buoni fruttiferi postali.
I Buoni sono soggetti a una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi.

Facili da sottoscrivere

Puoi venire in ufficio postale oppure sottoscriverlo direttamente online in pochi minuti. Sottoscrivibile a partire da 50 euro o multipli.

Rendimento dei buoni fruttiferi 3×4

Condizioni in vigore dal 14 settembre 2018, nella tabella pubblicata sul sito Poste Italiane, trovi il valore del tasso di interesse annuo nominale lordo. Per una completa informativa sui tassi, si consiglia di consultare la Scheda di Sintesi e il Foglio Informativo.

Tabella rendimento

Rendimento buoni fruttiferi 3x4

Modalità dei rimborsi buoni fruttiferi

Titolo in forma cartacea: in caso di sottoscrizione del titolo in forma cartacea, il rimborso avviene per l’intero valore in un’unica soluzione, in qualsiasi momento della vita del Buono e senza costi aggiuntivi.

Titolo in forma dematerializzata: in caso di sottoscrizione del titolo in forma dematerializzata, puoi decidere se ricevere il rimborso per l’intero valore in un’unica soluzione oppure parzialmente, per importi pari a 50 euro e multipli, senza costi aggiuntivi e in qualsiasi momento della vita del Buono.

Consigliamo di leggere: Poste italiane: buoni fruttiferi, differenze tra cartaceo e dematerializzato

Valore di rimborso

Prima del compimento del 3° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto. Non sono corrisposti interessi prima dei tre anni.

Tra il compimento del 3° anno e il compimento del 6° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, incrementato degli interessi maturati nel corso del primo triennio, come esemplificato nella Scheda di Sintesi e nel Foglio Informativo.

Tra il compimento del 6° anno e il compimento del 9° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, incrementato degli interessi maturati nel corso del primo e secondo triennio,come esemplificato nella Scheda di Sintesi e nel Foglio Informativo.

Tra il compimento del 9° anno e il compimento del 12° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, incrementato degli interessi maturati nel corso del primo, secondo e terzo triennio, come esemplificato nella Scheda di Sintesi e nel Foglio Informativo.

Al compimento del 12° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, al netto di eventuali oneri fiscali, incrementato degli interessi maturati nel corso di tutta la durata del Buono, come esemplificato nella Scheda di Sintesi e nel Foglio Informativo.

Termine di prescrizione buoni fruttiferi

Dal giorno successivo alla scadenza i Buoni fruttiferi postali diventano infruttiferi e, trascorsi 10 anni, si prescrivono.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.