Poste Italiane: continua la selezione personale, ecco i profili richiesti

Poste Italiane cerca personale e continua la campagna per la selezione di laureati in materie economiche. I colloqui si svolgeranno a Milano dal 22 al 25 ottobre

Poste Italiane cerca personale e continua la campagna per la selezione di laureati in materie economiche. I colloqui si svolgeranno a Milano dal 22 al 25 ottobre e le selezioni saranno effettuate in collaborazione con le Risorse umane di Poste Italiane. Gli investimenti di Poste Italiane continuano, cercando di selezionare una squadra di consulenti finanziari che avranno il compito di portare lo sviluppo dell’azienda in alcune Regioni, precisamente Lombardia, Piemonte, Liguria e Val d’Aosta.

La ricerca, i requisiti, i compiti

Questa possibilità Poste Italiane la riserva a tutti i laureati in Economia e Commercio, Economia Aziendale, Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari, Scienze bancarie e assicurative, Economia degli intermediari finanziari, Scienze statistiche con votazioni non inferiori a 102/110, è la candidatura è aperta a tutti i residenti nelle Regioni citate e a tutti gli appartenenti delle Regioni d’Italia che siano disponibili a trasferirsi.

L’ingresso prevede un contratto di apprendistato per la durata di 36 mesi con lo scopo di indurre i soggetti ad un percorso di crescita all’interno dell’azienda, e i candidati scelti saranno formati per un ruolo di consulente finanziario con figure senior o percorsi training.

Ancora una volta, riproponendo un’esperienza consolidata, Poste Italiane ha scelto Monster per la selezione di candidature e pre-selezione, questo sistema ha portato già all’inserimento di centinaia di laureati. Per poter accedere alle giornate di selezione, basta inviare la propria candidatura entro il 19 ottobre collegandosi al sito monster.it e inserendo la dicitura “Giovani laureati in Scienze economiche” come chiave di ricerca.

Poste Italiane, novità: alleanza con Moneyfarm e nuovi servizi


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp