Posti migliori dove lavorare: ecco la classifica

Quali sono i paesi dell’Europa e non solo che hanno un grande numero di disoccupati? Quali, invece, offrono molte opportunità di lavoro?

Sembrerebbe molto strano, data la nostra condizione, ma mentre in Italia il tasso di disoccupazione è superiore al 10 per cento, altri paesi dell’Europa non presentano questo problema. The Boston Consulting group ha stilato una classifica con i paesi in cui è più facile trovare lavoro; stiamo parlando di ben 152 paesi del mondo, classificati in base al loro tasso di disoccupazione. Il primo posto lo ricopre la Norvegia, seguita da Svizzera e Islanda. L’Islanda ha davvero fatto dei passi avanti: è anche il paese europeo con il più alto tasso di occupazione, l’88,7 per cento, e dal 2013 al 2017 lha visto il suo tasso di disoccupazione scendere dal 5,4 per cento al 2,7 per cento.Per quanto riguarda l’Italia, si trova al 30esimo posto.

Le opportunità di lavoro all’esteroEuropa e lavoro: la classifica dei posti migliori dove lavorare

Sul sito dell’Unione Europea, Eures, sono stati presentati una serie di opportunità di lavoro offerte dall’Islanda. Parliamo di lavori come chef, camerieri, manovali edili, operai e agenti per la security. Sono lavori stagionali e basta avere, oltre alle competenze specifiche in un determinato campo, la conoscenza della lingua inglese. Inoltre, dal 2008 al 2016 mezzo milione di italiani si sono trasferiti all’estero per lavoro. Ma il paese più gettonato dove trovare lavoro è Malta, che ha un tasso di occupazione che è salito dal 66 per cento del 2013 al 72 per cento del 2017. Il tasso di disoccupazione nello stesso periodo è sceso dal 6,1 al 4 per cento. Sempre, sul portale Eures ci sono oltre 600 posti di lavoro come traduttori, esperti in informatica e comunicazione, contabili, avvocati, sviluppatori, ingegneri, dirigenti nel campo di edilizia e servizi finanziari, e molto altro. Sicuramente, è il Regno Unito la metà più ambita dagli italiani, che ha un tasso di occupazione del 77,6 per cento e uno di disoccupazione del 4 per cento. Infatti, sul portale Eures gli italiani risultano essere i più attivi nella ricerca di lavoro, mentre, dall’altra faccia della medaglia il paese che offre più lavoro è la Germania.

La classifica del tasso di disoccupazione in Europa

Belgio: 6,6
Bulgaria: 5,9
Repubblica Ceca: 2,5
Danimarca: 5,5
Germania: 3,6
Estonia: 5,4
Irlanda: 6,6
Grecia: 21,0
Spagna: 16,6
Francia: 9,2
Croazia: 10,2
Italia: 11,1
Cipro: 10,1
Lettonia: 8,4
Lituania: 6,7
Lussemburgo: 5,3
Ungheria: 3,9
Malta: 4,5
Paesi Bassi:4,5
Austria: 5,4
Polonia: 4,6
Portogallo: 8,4
Romania: 4,7
Slovenia: 6,0
Slovacchia: 7,7
Finlandia: 8,4
Svezia: 6,6
Regno Unito: 4,2
Islanda: 3,0
Norvegia: 4,0
Turchia: 10,3
Stati Uniti: 4,1
Giappone: 2,8


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.