Preavviso permessi legge 104 al datore di lavoro: quanto tempo prima?

Preavviso permessi legge 104, quanto tempo prima bisogna avvisare il datore di lavoro? Scopriamolo insieme in base alla normativa vigente.

Preavviso dei permessi legge 104 al datore di lavoro quanto tempo prima bisogna presentarlo per evitare che sia respinto? Abbiamo più volte argomentato questo fattore importante specialmente per i dipendenti della Pubblica Amministrazione. Scopriamo come comportarsi con la fruizione dei permessi legge 104 rispondendo ad un nostro lettore. 

Preavviso permessi legge 104: tempi e modalità

Un lettore ci ha scritto: Buongiorno, scusate il disturbo. Porgo una domanda: oggi 20-5-20 ore 8,30 consegno il permesso 104 al mio responsabile di reparto 4 ore di permesso per il 21-5 all’inizio mi viene respinto con la scusante di non esser stato avvertito tempestivamente.

La normativa prevede che il preavviso per fruire dei permessi legge 104 deve essere comunicato nelle 24 ore precedenti la fruizione e non oltre l’inizio dell’orario di lavoro del giorno di fruizione.

Alla base la normativa non è precisa, la novità del preavviso riguarda soprattutto i comparti di: istruzione e ricerca; Sanità; funzioni centrali, ecc.

Il Ministero del lavoro ha emanato un interpello n. 21/2010 in cui chiarisce in modo preciso la tempestività del preavviso. Nello specifico il Ministero ha risposto in riferimento alla comunicazione preventiva da rilasciare al datore di lavoro nella fruizione dei permessi legge 104, che prevede per un corretto equilibrio di un’efficienza lavorativa, una programmazione dei permessi legge 104 a cadenza settimanale o mensile.

Per approfondire l’argomento consiglio di consultare: Permessi legge 104 e comunicazione al datore di lavoro, tempi e modalità

Quindi, nel suo caso, la tempestività del preavviso era nelle 24 ore, ma è previsto anche l’urgenza l’importante che il lavoratore possa dimostrarlo. Le consiglio di controllare il regolamento interno aziendale.

Bisogna precisare che il Decreto legge Rilancio ha previsto un prolungamento dei permessi legge 104 di 12 giorni anche per i mesi di maggio e giugno 2020, queste giornate in più seguono la stessa normativa dei tre giorni mensili. I dodici giorni si possono godere complessivamente nei due mesi (maggio e giugno) e non scadono. 

Angelina Tortora


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”