Pressione alta: consigli come intervenire per abbassarla

Come fare per proteggersi dalla pressione alta (ipertensione), seguendo un’adeguata dieta e un corretto stile di vita: ecco alcuni consigli utili.

Bisogna sapersi proteggere dall’ipertensione con un’adeguata dieta e un corretto stile di vita per poi evitare danni che possono essere anche gravi, come possono essere infarto e ictus, e per questo motivo non va sottovalutata. La pressione alta il più delle volte non dipende da una cosa sola, ma da un insieme di situazioni che riunite tra loro, generano poi la pressione alta, e possono essere: predisposizione familiare, fattori ambientali, inadeguato stile di vita, eccesso di cibo e sovrappeso, fumo di sigarette, eccessivo consumo di sale, eccessivo consumo di alcol.

Quali sono le cattive abitudini che i pazienti ipertesi abbandonano più difficilmente

Si fa fatica a rinunciare all’alimentazione troppo ricca di calorie, grassi e sali, sedentarietà, fumo di sigarette e dormire poco. Purtroppo la resistenza a cambiare abitudini sia di vita che alimentare, ci diventa difficile, anche perché non si sa degli eventuali rischi che si corrono. Sicuramente quando si soffre di pressione alta bisogna usare poco sale, pochi grassi, fare regolare attività fisica, smettere di fumare, dormire almeno 6/7 ore a notte, seguire alla lettera la terapia del medico nel caso ce ne fosse una.

Pressione alta? Eliminare zuccheri e carboidrati

Quale dieta è consigliabile seguire per prevenire l’ipertensione?

La dieta da seguire preferibilmente deve essere ricca di frutta, verdure, fibre, pochi grassi, non eccedere con carboidrati, caffè, alcol e liquirizia.

I sintomi della pressione alta e come intervenire

Generalmente l’ipertensione non dà sintomi, oppure quando li dà non li riusciamo ad accostare subito all’ipertensione, e sono: cefalea, sangue dal naso, vampate al volto, palpitazioni cardiache, vertigini.

Il consiglio che si può dare, che per chi non soffre di pressione alta, ma che ha un età superiore ai 18 anni, è preferibile controllarla una volta all’anno. L’ipertensione provoca danni alle arterie e il cuore, si può arrivare ad avere un infarto e scompenso cardiaco; a livello cerebrale si può arrivare ad avere un ictus ischemico o emorragico; a livello renale si può arrivare ad un’insufficienza renale; a livello dell’occhio, un’emorragia retinica.

Leggi anche: Farmaci per pressione alta, antinfiammatorio e collirio, ritirati dalle farmacie: elenco completo