Prestazioni e integrazioni salariali: abolito il modulo SR41

Il messaggio Inps del 6 aprile 2020 cambia le regolo delle prestazioni e integrazioni salariali, abolendo il modulo SR41 comprese la cassa integrazione COVID-19.

L’Inps con il messaggio n. 1508 del 06 aprile 2020, comunica che per il pagamento diretto ai lavoratori delle integrazioni salariali (ordinarie, straordinarie, FIS, Fondi e deroga) è attualmente in uso il modello “IG Str Aut” (cod. “SR41”). In sostanza tale modello che il datore di lavoro deve far sottoscrivere al lavoratore beneficiario della prestazione.

Modulo SR41: le nuove disposizioni Inps

Il modello deve essere inviato telematicamente con i dati utili alla liquidazione della prestazione e all’accredito della contribuzione figurativa

In questa fase di emergenza per coronavirus per restrizioni sulla mobilità, la  sottoscrizione del modello da parte del lavoratore.

Quindi, l’Inps ha revisionato il sistema di gestione dei pagamenti dei trattamenti di integrazione salariale, applicando nuove regole che vedono accantonare il  modello cartaceo definitivamente dismesso con il futuro passaggio dell’acquisizione di tutti i dati utili al pagamento diretto tramite i flussi UniEmens.

Il Messaggio Inps sopra citato, in poche parole, comunica l’abolizione dell’obbligo di firma da parte del lavoratore del modello cod. “SR41”.

Le informazioni da parete dell’Inps potranno essere chieste direttamente al datore di lavoro che avrà comunque la possibilità di stampare, come di consueto, il modulo “SR41”.

Di conseguenza, l’Inps fa sapere, che le dichiarazione di responsabilità da parte del lavoratore, contenute nel quadro G del suddetto modello cartaceo, mancante la firma del lavorator non saranno più autocertificate, ma verranno controllate d’ufficio in modo automatico. Inoltre, per la certificazione dell’IBAN sul quale avviene l’accredito della prestazione, dovranno essere comunicate in modo telematico attraverso l’aggiornamento a breve del programma.

Nei prossimi giorni sarà operativa una ulteriore novità, che riguarda la possibilità di effettuare pagamenti plurimi nella stessa giornata consentendo la selezione per gruppi omogenei di prestazione quali: FONDI SENZA CAUSALE COVID; FONDI CON CAUSALE COVID; CIGO (cassa integrazione COVI-19), CIGS, CIGD SENZA CAUSALE COVID; CIGO, CIGD CON CAUSALE COVID.

È possibile leggere qui il messaggio Inps: n. 1508 del 06 aprile 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”