Prevenire l’ictus: 10 buone abitudini da tenere a tutte le età

L’ictus purtroppo è una patologia che può colpire in qualunque momento della nostra vita e a qualunque età: ecco 10 buone abitudine da rispettare.

L’ictus purtroppo è una patologia che può colpire in qualunque momento della nostra vita e a qualunque età, di certo è che salendo di età le possibilità aumentano, ma molto dipende anche dalle abitudini sbagliate che si hanno nella nostra vita quotidiana. Ecco 10 consigli utili che possono scongiurare o abbassare le probabilità di un ictus il più possibile.

Prevenire l’ictus: le 10 abitudini da non sottovalutare

1)Controllare la pressione sanguigna: avere uno stile di vita sano e basato su una dieta corretta e principalmente povera di sale.

2)Fare attenzione alle malattie cardiache: con il passare degli anni, le arterie perdono flessibilità danneggiando le pareti del cuore aumentando i rischi di incorrere in malattie cardiache e di conseguenza rischiare di provocare un ictus. Dopo i 40 anni è consigliabile fare almeno una volta l’anno un check up cardiologico, magari inserendo anche un controllo con holter.

3)Smettere, o limitare al massimo, il fumare: è una delle abitudini peggiori che ci porta a rischiare un ictus. Da studi fatti, si è arrivati alla conclusione che chi fuma in modo abitudinario, rischia di accorciarsi la vita di almeno 10 anni.

4)Evitare lo stress: è molto pericoloso, a lungo andare può portare alla depressione e ad altri aspetti negativi nella nostra vita, e la negatività può causare problemi di salute.

5)Limitare l’alcool: bere un bicchiere di vino rosso a tavola può far bene, ma come tutte le bevande alcoliche, eccedere aumenta il rischio ictus.

6)Attenzione al colesterolo: specialmente per chi ne soffre. Bisogna migliorare la proporzione tra hdl (colesterolo buono) e ldl (colesterolo cattivo). Per fare questo è opportuno consumare il pesce.

7)Tenere d’occhio il diabete: le persone che ne soffrono hanno un rischio più elevato di un possibile ictus, questo accade quando il glucosio nel sangue rimane alto per lunghi periodi.

8)Migliorare la dieta: è sufficiente seguire dei principi universali, consumare principalmente frutta e verdura ed eliminare grassi.

9)Praticare uno stile di vita attivo: fare attività fisica è fondamentale, anche se viene fatta a ritmi bassi, basta fare movimenti durante la vita quotidiana, come camminare almeno un’ora al giorno o fare rampe di scale.

10)Controllare il peso: l’eccesso di peso può essere causa di ictus, bisogna controllare la propria dieta facendo in modo di non accumulare grassi.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube