Provola impanata con farina di mais, ricetta sfiziosa

La provola impanata è una ricetta facile e sfiziosa da fare, l’idea giusta per consumare la provola o anche la mozzarella sopratutto se avanza.

La provola impanata è una ricetta semplice ma tanto gustosa. Questa ricetta è davvero facile da fare, è un modo sfizioso di preparare la provola o anche la mozzarella. Quante volte capita che avanza qualche mozzarella o fette di provola, ed è proprio l’idea giusta per consumarla; si può definire la ricetta del riciclo. Infatti basta passarle  nella farina, poi nell’uovo sbattuto e normalmente nel pangrattato, ma ho preferito usare la farina di mais per un effetto più croccante.

Alla fine sembra una cotoletta, ed è talmente buona che non si deve necessariamente aspettare che ci avanzi qualche fetta di provola o mozzarella, infatti la tengo spesso nel menù. Si può definire un secondo piatto, ma possono essere servite anche come antipasto. Andiamo a scoprire quant’è semplice prepararla.

Come fare la provola impanata; ingredienti per 3/4 pezzi:

Provola q.b.

1/2 uova

sale

pepe

formaggio parmigiano

formaggio pecorino romano

farina di mais q.b

olio extravergine d’oliva più un cucchiaio di olio di semi d’arachide

Preparazione:

S’inizia con l’affettare la provola, nel frattempo battere le uova con sale, pepe e  i formaggi grattugiati. Preparare anche i piatti con i due tipi di farina. Passare le fette prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel piatto contenente quella di mais. In una padella mettere un giro d’olio e unire anche quello di semi d’arachidi. Friggere a fiamma sostenuta, onde evitare che si scioglie.

Servire appena pronte, ma sono buone pure fredde, se avanza dell’uovo sbattuto si può passare anche del pan bauletto e poi friggerlo, come ho fatto io stessa.Leggi anche:Cotolette di melanzane, un’idea facile e originale per un piatto sfizioso

pan bauletto impanatp

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.