Quando andrò in pensione con 65 anni di età se ho 15, 23 o 28 anni di contributi?

Quali sono le possibilità di pensionamento per chi ha 65 anni di età? Vediamo in base ai diversi contributi versati.

In questo articolo cercheremo di rispondere ai dubbi di alcuni lettori che ci hanno posto le seguenti domande riguardo l’accesso alla pensione con 65 anni di età e con il possesso di diversi anni di contribuzione. Prima di dare una risposta daremo una panoramica di quelle che sono le possibilità di pensionamento nel 2018 e nel 2019 con i rispettivi requisiti.

  1. Buongiorno vorrei sapere per cortesia quando esattamente riuscirò ad andare in pensione  a settembre 2018 compio 65 anni di età e ho 23 anni di contributi versati  fino al 1993 poi non ho più lavorato c’è  qualche possibilità per me di anticipare l’andata in pensione  ? Grazie  …Cordiali saluti 

  2. Ho 28 anni di contributi —-65 di età quale tipo di pensione mi aspetta?????

  3. Pensione anticipata 65 anni e 8 mesi con 15 anni di contributi?

 

Pensionamenti 2018

I pensionamenti possibili nel 2018 sono: pensione di vecchiaia con 66 anni e 7 mesi di età e 20 anni di contributi, pensione anticipata che richiede 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne, l’Ape sociale in cui non rientrano (per mancanza di requisiti contributivi) nessuno dei 3 dei nostri lettori, l’Ape volontaria con 63 anni di età e almeno 20 anni di contributi, quota 41 (nella quale non rientrano nessuno dei 3). Se si escludono le deroghe (delle quali parleremo per il terzo lettore) questi sono gli unici metodi di pensionamento in vigore per il il 2018 a cui aggiungere la Rita a cui possono accedere soltanto coloro che sono in possesso di un fondo pensionistico complementare.

Pensionamenti 2019

Nel 2019, escludendo l’Ape sociale, la cui scadenza è prevista il 31 dicembre 2018, i metodi di pensionamento descritti dovrebbero rimanere gli stessi anche se bisognerà aggiungere a tutti 5 mesi di requisiti a causa dell’adeguamento alla speranza di vita Istat. A questi modi di pensionamenti, poi, si dovrebbe aggiungere la quota 100 che, secondo il governo, dovrebbe entrare in vigore nei primi mesi del 2019 e richiede 64 anni di età unitamente a 36 anni di contributi: i nostri 3 lettori, quindi, non potranno accedervi a causa della mancanza del requisiti contributivo.

In pensione con 65 anni di età: facciamo chiarezza

pensione-anticipata-disabiliCerchiamo di rispondere con chiarezza ai nostri lettori e ai loro quesiti su quando potranno accedere alla pensione.

  1. Con 65 anni di età e 23 anni di contributi l’unica alternativa di pensionamento è la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni che maturerà a settembre 2020 con decorrenza dal primo ottobre 2020.
  2. La pensione che le spetta con 28 anni di contributi e 65 anni di età è quella di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età, molto probabilmente nel 2020.
  3. Con 15 anni di contributi, purtroppo, non può accedere alla pensione di vecchiaia a meno che non rientra nei requisiti richiesti per una delle deroghe alla legge Fornero per i lavoratori quindicenni. Può trovare i requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi a 67 anni di età nel seguente articolo: In pensione con 15 anni di contributi in deroga alla Legge Fornero.

 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.