Quando andrò in pensione: ecco il modo per scoprirlo

Quando andare in pensione? C’è un modo per scoprirlo e per effettuare una simulazione che vi permetterà di capire quanto ancora bisogna lavorare e quali possibilità reali ci sono in base ai requisiti in possesso.

Quando andrò in pensione la domanda che ci fanno spesso i nostri lettori a cui non sempre è facile rispondere. Il sistema previdenziale italiano ha numero misure che permettono l’acceso anticipato, tutte con requisiti diversi e alcune di queste sono soggette a proroga annuale.  Analizziamo la risposta di un lettore che ha maturato ad oggi 36 anni di contributi, in base la attuali misure inserite nelle pensioni news

Quando andrò in pensione?

Buonasera sono F. nato il 11/11/67 lavoro continuativo dal29/12/1984 ad oggi senza nessuna mancanza quando andrei in pensione? Grazie

Lei attualmente ha 53 anni di età e 36 anni di contributi, per accedere ad una misura senza vincolo dell’età anagrafica, deve arrivare ad un minimo di 42 e 10 mesi di contributi, che è l’unico requisito per gli uomini che permette l’accesso alla pensione anticipata a prescindere dell’età anagrafica. La pensione anticipata è soggetta all’adeguamento all’aspettativa di vita in base alla legge Fornero, che attualmente è bloccato fino al 2026 (decreto legge n. 4/2019). In procinto una nuova riforma che potrebbe eliminare il blocco, questa è solo un’ipotesi al momento non si conoscono le intenzioni del governo sulla nuova riforma.

La pensione anticipata è soggetta al sistema delle finestre mobili, e alla maturazione del requisito contributivo richiesto, bisogna attendere tre mesi per il primo rateo pensionistico. 

Simulazione pensione

Per sapere qual è la misura pensionistica in base ai requisiti, l’Inps mette a disposizione un servizio dedicato che permette di simulare la propria pensione. Questo servizio è rivolto a:

  • lavoratori con contribuzione versata al Fondo pensioni lavoratori dipendenti;
  • lavoratori con contribuzione versata alla Gestione Separata;
  • iscritti alla Gestione Dirigenti di aziende industriali;
  • lavoratori con contribuzione versata agli altri fondi e gestioni amministrate dall’INPS.

Il servizio permette di effettuare molte funzioni: controllare l’estratto conto contributivo; controllare i contributi versati e quelli mancanti tramite la funzione segnalazione contributiva; conoscere la data stimata per l’accesso alla pensione; ottenere una stima tra l’ultima retribuzione e la prima rata di pensione; ipotizzare la sospensione del lavoro; ecc. 

Queste sono solo alcuni servizi che permette, ma si tratta di un servizio completo e la simulazione in base ai dati forniti riesce a produrre un quadro completo della futura pensione. 

Per accedere al servizio, digita qui: La mia pensione futura

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”