Quando andrò in pensione? Tutte i casi e le alternative possibili

Andare in pensione, analizziamo i vari casi e le alternative possibili, in base alla nuova Riforma pensionistica e le misure vigenti. Tutte le novità

Quando andro in pensione? E’ la domanda frequente c’è i nostri lettori, in base ai vari requisiti, ci pongono. In quest’articolo, esamineremo vari quesiti con le varie alternative possibili in base alla nuova Riforma pensione e alle misure vigenti.

In pensione con 62 anni e 42 anni di contributi

Buongiorno Il 27 ottobre 2019 compirò 62 anni e 42 anni di contributi continuativi dal novembre 1978 con un anno di recupero per servizio militare. Quando potrò andare in pensione e quando posso fare già  inoltrare la domanda. Grazie anticipatamente per la risposta

Risposta: Lei dal 2019 potrà fare domanda per la pensione Quota 100, che prevede due requisiti fissi: 62 anni di età e 38 anni di contributi. Questi contributi lei li soddisfa pienamente. Per la pensione anticipata, dal 2019 i requisiti cambiano, se non ci sarà lo stop della legge Fornero, i requisiti del 2018: 42 e 10 mesi per gli uomini e 41 e 10 mesi per le donne, subiranno l’aumento di 5 mesi per l’aspettativa di vita, quindi per gli uomini ci vorranno 43 e 3 mesi per gli uomini e 42 e 3 mesi per le donne.

Pensione Quota 100 con 55 anni e 37 anni di contributi, è possibile?

Io ho 37 anni di contributi e 55 anni di età con lavoro precoce. Con quota 100 quando vado in pensione?  Cordiali saluti

Risposta: Lei non potrà aderire alla pensione Quota 100, in quanto sono previsti due requisiti fissi, e sono: 62 anni di età e 38 anni di contributi. Lei non soddisfa nessuno dei due requisiti.

Pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi

Io ho 38 anni 4 mesi di contributi e ho 61 anni, 62 nel 2019 a ottobre

Risposta: Lei nel 2019, potrà fare domanda per la pensione Quota 100, si attendono le disposizioni attuative per sapere quali saranno le finestre di uscita. Al momento sono state ipotizzate 4 finestre di uscita per i dipendenti del settore privato e due per i dipendenti del settore pubblico. Ecco quali potrebbero essere:

  • 1 gennaio
  • 1 aprile
  • 1 luglio
  • 1 ottobre

Ovviamente la data del 1 gennaio non sarà praticabile per il 2019 a causa dei tempi burocratici molti stretti e si partirà direttamente dalla finestra del 1 aprile.

Cosa significa questo?  Se il lavoratore matura i requisiti richiesti entro il mese di marzo accederà alla pensione il 1 aprile, se li matura entro il mese di giugno accederà il 1 luglio, se li matura entro il settembre accederà alla quota 100 il 1 ottobre e se matura i requisiti richiesti entro dicembre accederà alla pensione il 1 gennaio dell’anno successivo.

Da tenere presente però che al momento la quota 100 non è ancora una legge e tutto questo potrebbe subire modifiche così come potrebbero essere previsti mesi aggiuntivi di attesa per la decorrenza delle prime prestazioni.

Si ricorda che per i lavoratori del pubblico impiego sono previste soltanto 2 fisestre annue di uscite e un preavviso all’amministrazione di 6 mesi mentre per il comparto scula rimane l’unica finestra di uscita fissata al 1 settembre.

Pensione con 41 anni di contributi

Buongiorno vorrei sapere quando andrò in pensione ho iniziato a lavorare nel 1980 e ho compiuto 53 anni eseguo la mansione di Fabbro fatemi sapere grazie

Risposta: Lei al momento non soddisfa i requisiti per la pensione Quota 100: 62 anni di età e 38 anni di contributi. In un emendamento al disegno di legge di Bilancio prevede l’introduzione a partire da aprile 2019 della “quota 100”, ossia la possibilità di andare in pensione anticipata con 62 anni di età e 38 di contributi. Dal 2022 è prevista l’introduzione di “quota 41”, il requisito unico di contribuzione per il pensionamento anticipato a prescindere dall’età. Quindi, al compimento dei 41 anni di contributi, se la normativa sarà entrata in vigore, le potrà fare domanda con 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età.

Pensione Quota 100 senza penalizzazioni

Buongiorno ho 65 anni compiuti e 40 di contributi che riserva per me la quota 100? Posso andare in pensione nel 2019? Avro delle penalizzazioni? Grazie a presto 

Risposta: La Quota 100 non prevede penalizzazioni, sarà calcolata come una normale pensione, per maggiori informazioni sull’argomento consiglio di leggere: Pensioni quota 100: sarà con penalizzazioni o no?

Pensione Quota 100 o Opzione donna dal 2019

Buongiorno pongo il quesito seguente, allegando estratto contributivo relativo alla mia posizione contributiva. Sono una dipendente pubblica della città metropolitana di reggio calabria mi chiamo …… ed ho 64 anni e a febbraio 2018 dovrei maturare 36 anni di contributi.
Le chiedo quale possibilità ho di andare in pensione con le regole previste nella nuova manovra di bilancio approvata dal C.M.
Quota 100, Opzione Donna prorogata x il 2019. Sicuro di un vs riscontro consiglio e chiarimento porgo cordiali saluti.

Risposta: In riferimento alla Quota 100 purtroppo lei non rientra, potrà fare domanda quando raggiungerà il requisito contributivo di  38 anni. Per l’Opzione donna, la proroga è ancora in stallo, non si sa se andrà in atto, è stata prevista ma al momento non se ne parla.

Pensione con 61 e 34 anni di contributi

Salve, ho 61 anni e 34 anni di contributi, secondo lei quando potrò andare in pensione? Grazie per la risposta.

Per poter andare in pensione con la nuova misura Quota 100, i requisiti richiesti sono 62 anni di età e 38 anni di contributi. Quindi deve perfezionare i requisiti per poter fare domanda.

Pensione con 58 anni e 40 anni di contributi

Buongiorno, ho 58 anni e 40 anni di contributi di (2 anni sono figurativi). non riesco a  trovare un nuovo inpiego, la ditta per qui lavoravo ha chiuso per fallimento. Le chiedo: c’è la possibilita di andare in pensione anticipata? Grazie

E’ possibile andare in pensione da 5 a 10 anni prima con la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA), ma non è per tutti, bisogna aver versato almeno 5 anni nei fondi pensione. Troverà tutte le informazioni in quest’articolo: Pensione RITA con 58 anni e 20 anni di contributi, tutte le novità 2018

Al momento, non ci sono altre alternative, per la Quota 100 dovrà attendere di raggiungere il requisito dell’età di 62 anni. La misura Quota 100 non è ancora definitiva, per maggiori informazioni bisogna attendere che sia pubblicata in G.U.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.