Quando e come andrò in pensione con la riforma 2019?

Come si accederà al pensionamento con le modifiche apportate dalla riforma pensioni 2019?

  1. Ho 64 anni di età 29 anni e 6 mesi di contributi da 5 anni non lavoro quando andrò in pensione
  2. Ho 65 anni e 40 anni di contributi. Aderendo. Alla quota 100 quanto mi viene tolto dal l’assegno fin qui maturato. E potrò continuare a lavorare? Grazie
  3. Buongiorno 
    Ho 61 anni e 41 di contributi a fine 2018 posso fare domanda pensione 
    Grazie per la risposta 

Riforma pensioni: cosa cambia?

  1. Purtroppo con solo 29 anni di contributi non può accedere a nessuna forma di pensione anticipata. L’unica alternativa alla pensione di vecchiaia a 67 può essere l’Ape volontario, un prestito erogato dalle banche che le permetterebbe un anticipo sulla pensione da restituire, con gli interessi, con microprelievi sulla futura pensione. Per maggiori informazioni può leggere: Pensione APE Volontario: online il Simulatore e la domanda di certificazione.
  2. Aderendo alla quota 100 l’assegno pensionistico fino ad ora maturato non subirebbe alcuna decurtazione poichè la misura non prevede penalizzazioni. Probabilmente, però, la pensione con la quota 100 non sarà compatibile con l’attività lavorativa, ma per averne certezza si dovrà attendere la pubblicazione del decreto attuativo della riforma pensioni.
  3. Per accedere alla quota 100 dovrà attendere di compiere i 62 anni di età.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.