Quanto mi manca per la pensione con le nuove disposizioni 2019?

Vediamo le alternative di pensionamento dopo il 2019 se lo scenario non dovesse cambiare.

Buongiorno ho letto l’articolo inerente alla pensione,ma non mi é chiara la mia posizione anche se effettivamente è ancora prestino,io lavoro come dipendente presso l’azienda ospedaliera di Ferrara,ho iniziato a fine 1987,ho riscattato i due anni della scuola universitaria ,e come età anagrafica ho 54 anni(01_08_1964).in teoria con le nuove disposizioni(a parte chissà quante volte verranno cambiate) quanto mi mancherebbe tra età lavorativa  e anagrafica? Grazie.e spero in una vostra risposta.

 

In effetti alla pensione le manca davvero un bel pò…ma cerchiamo di analizzare la sua situazione ipotizzando che da adesso al momento che lei andrà in pensione sarà applicata la quota 100 e la pensione con 41 o 42 anni di contributi senza vincolo di età e non venga introdotto alcun altro cambiamento.

Al momento lei ha 54 anni e 33 anni di contributi a fine 2018, considerando anche i due anni riscattati di scuola universitaria; ha riscattato l’anno di servizio di leva (il quel caso il riscatto è gratuito)? Se non lo ha fatto deve considerare un anno di contributi figurativi in più.

Se alla quota 100 non venisse applicato l’adeguamento alla speranza di vita Istat e non fosse una misura temporanea ma strutturale fra 10 anni lei avrebbe 64 anni e potrebbe accedervi con 43 anni di contributi, sempre considerando che questa forma pensionistica prevederà quasi sicuramente delle penalizzazioni per scoraggiare l’ingresso a tutta la platea dei beneficiari.

Ma se, come prospetta il governo, nel 2020 venisse attuata la pensione con 41 o 42 anni di contributi senza vincoli di età, ed anche questa forma pensionistica dovesse essere svincolata dall’adeguamento alla speranza di vita Istat la raggiungerebbe tra 8 o 9 anni (se deve ancora riscattare l’anno di leva un anno prima).

Ma se anche queste forme pensionistiche fossero sottoposte all’adeguamento Istat la forma di pensionamento che le converrebbe allo stato dei fatti sarebbe la pensione anticipata tradizionale, senza penalizzazione che le richiederebbe tra il 2029 e il 2030 con 44 anni e 6 mesi di contributi (a causa dell’adeguamento alla speranza di vita). 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.