Quota 41 o pensione anticipata, qual è la convenienza?

Pensione Quota 41 per Caregiver o pensione anticipata, cosa mi conviene scegliere e quali sono le penalizzaazioni? Analizziamo le due misure.

Pensione Quota 41 destinata ai lavoratori precoci o pensione anticipata con 42 e 10 mesi? Analizziamo la convenienza delle due misure è i requisiti richiesti, rispondendo anche ad un quesito di un nostro lettore: Buongiorno, leggevo l’articolo, volevo sottoporre il mio caso: 58 anni 41 e 6 mesi di contributi, moglie a carico. Suocera nello stato di famiglia da oltre 6 mesi con invalidità 100%. In possesso del requisito di un anno di lavoro prima del… Mi sembra ci siano i presupposti per richiesta di pensione. Il mio dilemma è l’aspetto economico.. Ci sono grandi differenze tra l’andare subito o aspettare i 43 e sei mesi(o 42 e 10 mesi)? Grazie 

Pensione Quota 41

La pensione Quota 41 e destinata ai lavoratori che hanno versato regolarmente un anno di contributi (anche non consecutivi), prima del compimento del diciannovesimo anno di età. Inoltre, sono richiesti 41 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica e bisogna trovarsi nelle categorie di tutela:

  • lavoratore disoccupato che ha finito di percepire la Naspi da circa tre mesi;
  • lavoratore che assiste il familiare con handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3 da circa sei mesi;
  • lavoratore con un’invalidità uguale o superiore al 74%;
  • lavoratore che svolge mansioni gravose o usurante.

Su questa misura è stata bloccata l’aspettativa di vita di cinque mesi, ma è stata inserita una finestra di tre mesi dalla maturazione dei requisiti.

Pensione anticipata

E’ possibile accedere alla pensione anticipata indipendentemente dall’età, con 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 e 10 mesi per le donne. A questa misura posso accedere tutti coloro che maturano il requisito contributivo, non ci sono vincoli di tutela. Anche su questa misura è stato bloccato l’aumento per effetto del l’aspettativa di vita; ma è stata inserita una finestra di uscita di tre mesi dalla maturazione dei requisiti. 

Calcolo assegno pensionistico e differenze

Entrambe le misure sono calcolate nello stesso modo, ed esattamente:

  • calcolo con il sistema retributivo sino al 31 dicembre 2011, poi dopo questa data con il contributivo per chi possiede oltre 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995;
  • calcolo con il sistema retributivo sino al 31 dicembre 1995, poi dopo questa data con il sistema contributivo, per chi possiede medo di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995;
  • integralmente con il sistema contributivo per chi non possiede contributi al 31 dicembre 1995.

Quindi, non ci sono penalizzazioni, entrambe le misure pensionistiche vengono calcolate nello stesso modo, l’unica differenza è il montante contributivo accumulato che si differenza fra le due misure di 1 anno e 10 mesi, rapportato alla vita contributiva la differenza è minima. Può optare tranquillamente per la scelta in base alle sue esigenze. Prima di prendere la decisione può simulare la sua pensione in base alle due misure. Trova qui il servizio INPS per la simulazione:servizio INPS per simulare la pensione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”