Quota 41 per tutti o con legge Fornero: cosa ha deciso il Governo?

Pensione anticipata Quota 41 per tutti: la promessa del Governo sarà mantenuta? Si potrà accedere al pensionamento solo con 41 anni di contributi?

Pensione anticipata Quota 41 per tutti solo con il requisito contributivo di 41 anni, sembra allontanarsi sempre di più. Molte le persone che hanno raggiunto i 41 anni di contributi ma non essendo precoci o non trovandosi nelle categorie di tutele non possono rientrare nella pensione anticipata Quota 41. In molti non rientrano nemmeno nella Quota 100, perché non hanno maturato il requisito anagrafico di 62 anni; sta di fatto che attualmente le notizie che arrivano da varie fonti non fanno ben sperare in un esito positivo.

Pensione Quota 41 per tutti: la delusione dei cittadini

Ricordiamo che la Quota 41 per tutti era stata prevista nell’accordo di Governo e sbandierata a gran voce; per poi allo studio della Riforma rimandarla al 2020. Al momento resta in vigore la quota 41 per i lavoratori precoci e le tutele lavorative.

Tanta la delusione dei lavoratori che speravano in una misura equa promessa e poi smentita. Analizziamo il quesito di una lettrice che ci chiede quando e come può andare in pensione.

Con 40 anni di contributi quando potrò andare in pensione

Una lettrice ci scrive: Buongiorno leggo ogni giorno cose diverse sulla pensione io sono nata nel gennaio del 1954 e il 23 luglio 2019 avrò 40 anni di contributi quando potrò andare in pensione e quale sarà la mensilità grazie.

Grazie di avermi contattato, analizziamo brevemente le varie forme pensionistiche attualmente in vigore.

Quota 100

La pensione quota 100 permette di anticipare la pensione con i seguenti requisiti: 62 anni di età e 38 anni di contributi. Per accedere a questa misura bisogna aver maturato entrambi i requisiti. Per maggiori informazioni, consiglio di leggere: Contributi figurativi per quota 100: quali sono esclusi dai 35 anni

Pensione Quota 41 per i lavoratori precoci

La pensione anticipata quota 41 per i lavoratori precoci prevede la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi di cui almeno uno versato prima del compimento del diciannovesimo anno di età, indipendentemente dall’età anagrafica. Inoltre, i lavoratori devono trovarsi in una delle seguenti categorie di tutele:

  • Lavoratore disoccupato licenziato, che ha perso involontariamente il lavoro anche per giusta causa. Bisogna aver maturato tre mesi dalla intera prestazione Naspi;
  • Lavoratore con un’invalidità uguale o superiore al 74 per cento;
  • Lavoratore “Caregiver” che assiste da almeno sei mesi il familiare con disabilità grave (legge 104 art. 3 comma 3);
  • Hanno svolto mansioni lavorative pesanti e faticose “lavoro gravoso e usurante”.

Pensione anticipata

Le donne possono accedere alla pensione anticipata indipendentemente dall’età anagrafica, con 41 e 10 mesi di contributi, gli uomini con 42 e 10 mesi. Dal 2019 alla maturazione del requisito contributivo bisogna attendere una finestra mobile di tre mesi.  

Opzione donna

Per ultima analisi e solo per il 2019 salvo proroga, è possibile accedere alla pensione anticipata “Opzione donna” con 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome con 35 anni di contributi (esclusi contributi figurativi: Naspi e malattia).

Conclusione

Lei può accedere da subito alla Quota 100 avendo già maturato i requisiti senza dover attendere la finestra mobile per effetto della cristallizzazione. Ricordiamo che il calcolo della pensione Quota 100 viene effettuato come una normale pensione. Per sapere quando andrà a percepire di assegno pensionistico, dovrà rivolgersi ad un patronato oppure utilizzare il simulatore che l’Inps ha messo a disposizione dei cittadini, è possibile accedere direttamente da qui: “La mia pensione futura

Leggi anche: Pensione anticipata con stop dei 5 mesi legge Fornero, ma non per tutti: ecco perchè

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”