Raddoppio pensione di invalidità: da 278 a 600 euro per il 2020

Richiesta per raddoppio della pensione di invalidità civile da maggio a dicembre: vediamo i dettagli per sostenere gli invalidi.

Molte le polemiche che sono circolate nelle ultime settimana per i trattamenti agli invalidi. Le associazioni di categoria hanno posto il problema inizialmente sull’indennità da 600 euro che i CAF, a priori, hanno annunciato non spettasse ai percettori di invalidità, anche civile.

Dopo una richiesta specifica all’INPS da parte dell’associazione FISH, è stato chiarito dall’Istituto che l’indennità di 600 euro per autonomi, liberi professionisti e collaboratori, invece, spetta a chi percepisce pensione di invalidità civile. Si tratta, infatti, di una prestazione assistenziale e non previdenziale e il Decreto Cura Italia, invece, prevede che ne siano esclusi solo i titolari di pensione diretta.

Eliminato lo scoglio della pensione assistenziale, e chiarito dall’INPS che l’indennità spetta anche a invalidi civili, ciechi e sordi che percepiscono pensione di invalidità civile, la polemica si è spostata sui titolari di assegno ordinario di invalidità.

Le associazioni, infatti, fanno giustamente notare che l’assegno ordinario di invalidità, pur essendo prestazione previdenziale, è concesso per far fronte a riduzione dei guadagni per la ridotta capacià lavorativa e per sostenere spese mediche e riabilitative. Il dibattito a questo riguardo è ancora in corso poichè i titolari dell’assegno di invalidità sono tuttora esclusi dal diritto di richiedere l’indennità da 600 euro.

Raddoppio pensione di invalidità

E’ di oggi la notizia, riportata dall’ANSA, avanzata dal presidente dell’associazione Fish (Federazione per il superamento dell’handicap) per un raddoppio dell’importo della pensione di invalidità civile (ricordiamo che attualmente prevede l’erogazione di 278 euro mensili agli invalidi civili) per tutto l’anno 2020, da maggio a dicembre. “Chiediamo al Governo che dal 1 maggio fino a dicembre 2020 anno ci sia un raddoppio della pensione di invalidità: da 278 euro, noi chiediamo che arrivi a 600 euro. Si tratta di un aumento straordinario delle provvidenze assistenziali per disabilità documentata. Un’operazione che avrà un costo complessivo di un miliardo e 600 milioni, però su una manovra di 70 miliardi di euro”. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.