Rafforzare la memoria mangiando questi cibi

Quali sono i cibi migliori per rafforzare la memoria e provare ad evitare malattie come la demenza senile? Vediamoli di seguito e prepariamoci a mangiarli più spesso.

Una vita frenetica, tante cose da fare, essere di per se delle persone sbadate e avere sempre troppo poco tempo. Risultato? Ci dimentichiamo sempre di qualche cosa, di fare qualcosa, degli appuntamenti presi e dei luoghi in cui andare. La nostra memoria viene troppo sforzata al punto che ad un certo punto inizia a vacillare e a crearci qualche imbarazzo. Non vogliamo pensare subito al peggio: in una vita così è facile dimenticare le cose, però ci sono degli aiuti che molto possono fare. Certo, esistono dei prodotti spefici medici che ci dovrebbero aiutare, ma perché non pensare di farci aiutare dal cibo? Esistono tanti cibi che molto possono fare alla nostra memoria. Vediamo quali.

Come rafforzare la propria memoria con questi cibi

Iniziamo da un alimento che da sempre viene venerato come un valido aiuto per migliorare la memoria: il pesce.

In particolare, chi molto può fare per noi è il pesce azzurro il quale agisce tantissimo sul nostro cervello.

C’è ovviamente una spiegazione logica a questo: il nostro cervello è composto dal 60% di grassi che noi ritroviamo nel pesce azzurro.

Il pesce azzurro è soprattutto ricco di omega 3 e 6, e molto possono fare gli omega 3 i quali proteggono le membrane dei neuroni ma anche quelle delle cellule del nostro sistema nervoso.

La cosa positiva di questo alimento è che è anche molto economico, quindi è possibile mangiarlo tranquillamente anche molte volte a settimana.

Ma non solo il pesce ci può far bene. Chi non lo ama può sempre mangiare la frutta secca.

Altro aiuto valido che può raffornzare la nostra memoria sono i frutti rossi.

Se iniziassimo ad introdurre nella nostra alimentazione i lamponi, i mirtilli, le more e altri simili, miglioriamo la circolazione dell’ossigeno.

Di conseguenza, un cervello che riceve più ossigeno funziona meglio, e di conseguenza ricordiamo meglio le cose.

Anche le uova molto possono fare per la nostra memoria dato che contengono al loro inteno la colina.

Perché la colina è così impotante per il nostro cervello? Beh, perché essa permette di  integrare la struttura dei neuroni e migliora la comunicazione tra di essi.

Se mangiato almeno due volte a settimana ed intero, l’uovo permetterà di salvaguardarsi da malatti come l’alzheimer e la demenza senile.

Ma le uove sono ottime anche per chi è in dolce attesa poiché i suoi benefici andrebbero a sviluppare le capacità cognitive del feto.

Se siete dei fan sfegatati del caffè allora continuate ad esserlo.

Il caffè di solito viene preso per svegliarsi, ma ha anche un’altra funzione: stimola la memoria, milgiora la concentrazione ed anche i riflessi.

Va benissimo anche sostituire il caffè con del thé, il quale apporta gli stessi benefici.

Infine, un altro alimento che ci aiuterebbe tantissimo nel migliorare la memoria sono tutti gli alimenti contenenti la vitamina B, come ad esempio la carne.

Oltre a beneficiare la nostra memoria, ci farebbe riprendere da quella sensazione di spossatezza.

Altri alimenti dove è possibile trovare la vitamina B sono la pasta, il pane, ma anche riso e cereali.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.