Reddito di cittadinanza e assegno mantenimento non corrisposto

Cosa accade se il reddito di cittadinanza percepito è più basso a causa dell’assegno di mantenimento dichiarato e mai percepito?

Il reddito di cittadinanza viene erogato alle famiglie con disagio economico sotto forma di integrazione al reddito, tanto maggiore è il reddito del nucleo familiare tanto si abbassa il sussidio spettante. Se nel reddito dichiarato dal nucleo, però, rientrano anche somme che in realtà non sono state percepite. In questo caso, magari, si trovano nucleo familiari il cui Isee non risulta essere zero ma che in realtà non hanno entrate mensili.

Reddito di cittadinanza e assegno mantenimento

Una lettrice scrive per chiedere un consiglio sulla sua personale situazione:

Buonasera. Volevo porgervi una domanda. Percepisco il reddito di cittadinanza per me e mio figlio di 11 anni essendo separata. Alla richiesta dell’ isee ho dichiarato di percepire dal mio ex il mantenimento per il minore perché altrimenti mi chiedevano il numero di protocollo del suo isee che lui non mi avrebbe mai dato.  Purtroppo io percepisco un importo inferiore per colpa di questa mia dichiarazione che tra l’altro anche non c’era in quanto il mio ex non mi ha mai dato. Dietro consiglio del Caf ho fatto fare una raccomandata a lui indirizzata dove si chiedeva di regolarizzare i pagamenti del mantenimento mai avuti. Ora credevo che bastasse presentare questo per poter modificare così il mio isee e quindi non avere quel reddito che in realtà è 0 non avendo neanche un lavoro. Vorrei fare l’aggiornamento del mio isee ma la mia paura, e neanche al Caf me l’hanno tolta, è che per effettuare eventuali controlli da parte dell’ Inps il versamento mensile mi venga nel frattempo sospeso…e per me sarebbe un grandissimo problema ..vivendo solo con quello .Spero veramente in una vostra risposta. che mi possa chiarire questo mio dubbio. Grazie mille

Se il mantenimento che il suo ex marito le corrisponde a titolo di mantenimento per suo figlio è stato predisposto da un giudice in sede di separazione, purtroppo è costretta a dichiararlo nell’Isee. Il reddito del padre, in caso di figli minori, deve essere dichiarato nell’ISEE o, in alternativa va dichiarato l’assegno di mantenimento ma solo se predisposto da autorità giudiziaria.

L’unica cosa che può fare è segnalare al tribunale che l’assegno stabilito per il mantenimento del figlio non viene corrisposto e procederà il giudice a fare il modo che il suo ex marito le dia quanto dovuto. Purtroppo, però, per il reddito di cittadinanza non può fare molto perchè, anche se non percepite sono somme che lei deve dichiarare (proprio perchè stabilita da una sentenza del giudice).

Inutile per lei presentare un aggiornamento ISEE (che è possibile fare solo nel caso ci siano variazioni del reddito familiare o delle condizioni lavorative, e non è il suo caso) perchè un nuovo ISEE, in cui sarebbe costretta in ogni caso a dichiarare il mantenimento, non cambierebbe il reddito di cittadinanza percepito.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.