Reddito di cittadinanza e soglia ISEE più alta con accesso facilitato, le novità

Reddito di cittadinanza: la soglia Isee più alta permette a più persone di fare domanda, ecco cosa fare per accedere in base ai nuovi requisiti.

Il reddito di cittadinanza non soddisfa tutte le circostanze di difficoltà  economiche dei cittadini, in molti non rientrano per vincoli e paletti della misura. Un lettore ci ha scritto una lettera di protesta che vi sottoponiamo unitamente alle novità intervenute nel nuovo decreto con la modifica dei requisiti che amplia la platea dei beneficiari.

Reddito di cittadinanza: lettera in segno di protesta

Salve, vi scrivo come segno di protesta contro la struttura del reddito di cittadinanza, nella mia famiglia siamo 4 persone, mio padre mia madre io e mio fratello, tutti e 4 maggiorenni, perciò in base alla scala equivalente del RDC superiamo il limite di 2.1 punti; io mi chiedo ma si può? Cioè in casa non abbiamo nessun reddito fisso, mio padre, mia madre ed io siamo disoccupati, mio fratello studia e non abbiamo nessun ingresso economico per poter vivere, invece una famiglia con magari marito, moglie, figlio maggiorenne e figlio minorenne (scala equivalente di 2) e ingresso economico dovuto ad un semplice lavoro par-time riceve il beneficio del RDC. Non trovo per niente giusto questo sistema di scala organizzato per il RDC. Vi ringrazio per l’attenzione (FB)

Cambiano i requisiti del RdC e più persone potranno fare domanda

Mi rendo conto delle difficoltà  e ogni caso ha una sua storia che è differente dalle altre che non rientra nei limiti stabili dalla misura stabilita. La bozza del nuovo decreto ha rimodulato i requisiti per il reddito di cittadinanza ampliando la platea dei beneficiari. La nuova rimodulazione è per coloro che presentano domanda dal 1° luglio al 31 ottobre 2020. 

I nuovi requisiti sono 

1) la soglia del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è incrementata da 9.360 euro a 10.000 euro;

2) la soglia del valore del patrimonio immobiliare  è incrementata da 30.000 euro a euro 50.000;

3) la soglia del valore del patrimonio mobiliare è incrementata da 6.000 euro a 8.000 euro oltre agli incrementi ivi previsti;

Ai fini del reddito di cittadinanza, la modifica è rilevante solo  in relazione all’attribuzione dei ratei mensili spettanti sino al 31 dicembre 2020. Per i nuclei familiari in possesso dei requisiti previgenti, il beneficio continua ad essere riconosciuto. 

Per l’ufficialità di questi requisiti bisogna attendere che il decreto diventi definito con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, successivamente l’Inps pubblicherà una circolare chiarendo tutti gli aspetti e come accedere alla misura. Trova in quest’articolo tutti i dettagli: Reddito di cittadinanza: più persone lo potranno chiedere, modificati i requisiti da luglio a ottobre, ecco cosa fare

Nel frattempo in base all’Isee aggiornato può verificare se rientra nei nuovi requisiti. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”