Reddito di Cittadinanza: il modulo per la rinuncia. Ecco le novità dall’Inps 

Reddito di cittadinanza: l’Inps mette s disposizione il modulo per la rinuncia. Ecco le novità

L’Inps mette a disposizione un modulo per la rinuncia al Reddito di Cittadinanza con la conseguenza disattivazione della carta RdC e la perdita degli importi residui. Chi percepisce il Reddito di Cittadinanza può rinunciare all’ammortizzatore sociale presentando all’Inps l’apposito modulo. Ma anche le domande presentate con altre modalità verranno comunque elaborate, se contengono tutti gli elementi previsti. L’Inps ha dato tutte le disposizioni tramite il Messaggio_n._2662_ dell’11 luglio 2019.

La legge che ha costituito il Reddito di Cittadinanza, il dl 4/2019, non disciplina la possibilità e la modalità di come poter rinunciare al beneficio, per questo l’INPS per andare incontro alle molte richieste arrivate, ha regolato la modalità della rinuncia al Reddito di Cittadinanza. La rinuncia deve essere una manifestazione unanime di volontà del nucleo beneficiario. la rinuncia può essere effettuata dal richiedente titolare della carta RdC, che dovrà dichiarare che il modello di rinuncia anche per conto del nucleo familiare, indipendentemente dalla fase di attuazione del beneficio in essere e dalla composizione del nucleo stesso.

Pagare la benzina con la carta Reddito di Cittadinanza: è possibile?

Reddito di Cittadinanza: il modulo di rinuncia

Per presentare la rinuncia del reddito di cittadinanza, come abbiamo detto, bisogna compilare e presentare il modello SR183, pubblicato sul sito dell’Inps. Come conseguenza alla rinuncia comporta l’immediata disattivazione della carta rdc. Nel caso in cui ci fossero ancora importi non utilizzati, non saranno più spendibili. Bisogna anche far presente che per coloro che prima del RdC percepivano il ReI, (Reddito di Inclusione), la rinuncia al Reddito di Cittadinanza non comporta in ritorno al ReI.

La compilazione del modulo è molto semplice, bisogna compilare la parte dei dati anagrafici, bisogna inserire la data in cui era stato richiesto il rdc e quella in cui il beneficio è stato riconosciuto, e si inseriscono i dati di tutti i componenti del nucleo familiare.

In conclusione bisogna firmare il modello, che contiene la precisazione relativa al fatto che la rinuncia avviene «in nome e per conto del nucleo familiare». E allegare la copia del documento di identità.

Reddito di cittadinanza ed extracomunitari, la circolare Inps


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.