Reddito di cittadinanza, Isee 2020 : rinnovo entro il 31 gennaio

Reddito di cittadinanza: i beneficiari devono rinnovare l’Isee entro il 31 gennaio, pena la sospensione della misura.

Il reddito di cittadinanza permette ai nuclei familiari con disagio economico di avere un integrazione del reddito familiare volto al superamento della soglia di poverta individuata dall’Istat in 780 euro mensili. Ovviamente il sostegno economico è destinato solo alle famiglie con determinati requisiti reddituali e patrimoniali, monitorati con la presentazione del modello Isee.

Rdc Isee 2020

Un nostro lettore ci scrive:

Buongiorno percepisco dal mese do ottobre 2019 il Rdc chiedo se per continuare a percepirlo a gennaio 2020 devi rinnovare il mod isee? E perchè a dicembre a tanti sono aumentati gli importi erogati?. Grazie cordiali saluti.

Anche se sul sito istituzionale del reddito di cittadinanza non è molto chiaro, l’Isee nel 2020 va aggiornato. Sul sito governativo, infatti, viene spiegato che l’Isee va aggiornato solo nel caso che ci siano variazioni nel nucleo familiare che non derivino da nuove nascite o da decessi. Ma non si spiega ai beneficiari del sussidio che con il nuovo anno va presentata una nuova DSU con relativo Isee, pena la sospensione dell’erogazione del reddito di cittadinanza.

Nel decreto 4/2019, infatti, l’erogazione del reddito di cittadinanza è vincolato al rinnovo dell’Isee alla sua scadenza. Tutti gli Isee richiesti nel corso del 2019, però, sono andati in scadenza il 31 dicembre 2019. Per chi, quindi, percepisce il reddito di cittadinanza è necessario presentare, entro il 31 gennaio 2020, l’Isee rinnovato.

Per non perdere, quindi, il diritto all’erogazione del reddito di cittadinanza è necessario rinnovare la DSU quanto prima. Il pagamento del reddito di cittadinanza, infatti, è vincolato all’aggiornamento dell’Isee, così come previsto dal decreto 4/2019 convertito in legge 26/2019. Se non si presenta Isee aggiornato entro il 31 gennaio 2020 il beneficio verrà sospeso momentaneamente (ricordiamo che il reddito di cittadinanza sospeso non da diritto alla corresponsione degli arretrati).

Reddito di cittadinanza importi dicembre

Nell’erogazione del mese di dicembre l’importo per alcuni beneficiari del  sussidio è variato e la risposta a questo cambiamento è stata fornita dell’Inps per la famiglia che, senza entrare nel merito caso per caso, ha spiegato che nel mese di dicembre è stato effettuato un conguaglio che ha fatto in modo che alcuni utenti, in base al ricalcolo effttuato, abbiano ricevuto somme più alte, mentre alcuni somme più basse.

L’importo di dicembre, quindi,  più alto o più basso, è servito a pareggiare i conti con quanto percepito durante il 2019.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.