Reddito di cittadinanza: redditi da successione inficiano la domanda?

Cosa accade al percettore di reddito di cittadinanza se interviene una successione che accresce il patrimonio mobiliare?

Cosa accade se nel nucleo familiare che è beneficiario di reddito di cittadinanza uno dei componenti, a causa di una donazione o successione, vede aumentare il proprio patrimonio mobiliare? Si rischia di perdere il sussidio anche se non si tratta di redditi derivanti da lavoro e che sono, in ogni caso, una tantum? Vediamo cosa prevede la normativa di riferimento.

Reddito di cittadinanza e successione

Un lettore, preoccupato, scrive per chiedere:

Salve , vi ho gia’ scritto per dei dubbi un paio di volte e sempre gentilissimi ed efficenti mi avete chiarito e risolto dei problemi. Vi scrivo questa volta per un quesito sul RDC , che percepisco attualmente fino a Settembre 2020 ultimo mese utile dei 18 spettanti. Essendo ancora disoccupato dovrei ripresentare domanda ad ottobre sperando di vedere riconfermato il provvedimento per altri 18 mesi , sempre che nel frattempo non riesca a trovare lavoro. La mia preoccupazione e’ questa; a Giugno e’ deceduto mio suocero e mia moglie dovrebbe ricevere una certa quota derivante dalla successione , essendo erede con mia suocera e mio cognato. Dovrebbe essere una cifra che si aggira sui 10000/12000 euro. Al CAAF non mi hanno saputo dire se avremo diritto a presentare domanda per il nuovo RDC  , considerando che la situazione reddituale e patrimoniale e’ immutata , mia moglie fa un piccolo part time in una onlus e guadagna circa 500 euro al mese e abbiamo due figli maggiorenni studenti universitari e la casa dove abitiamo e’ di proprieta’ di mia moglie al 100%. Scusate se mi sono dilungato , ma ho voluto darvi piu’ notizie possibili. Vi ringrazio in anticipo per la vostra eventuale risposta e spero mi possiate essere di aiuto. Grazie ancora e cordiali saluti. 

Uno dei requisiti fondamentali per avere diritto al reddito di cittadinanza è rappresentato dal reddito patrimoniale del nucleo familiare.

Il limite di reddito mobiliare permesso è di 6mila euro aumentato di 2000 euro per ogni componente del nucleo successivo al richiedente ed accresciuto di altri 1000 euro per ogni figlio successivo al secondo.

Nel vostro caso, essendo 4 componenti il limite di patrimonio mobiliare concesso è di 12mila euro.

La variazione del patrimonio mobiliare può portare al rischio della perdita del reddito di cittadinanza.

Se il valore ricevuto da sua moglie per la successione è superiore ai 12mila euro la perdita del reddito di cittadinanza è certa.

Se la cifra spettante, invece, è minore ai 12 mila euro e non avete altri soldi in conti corrente, libretti di risparmio, investimenti ecc… il reddito di cittadinanza non viene meno.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.