Reddito di emergenza e bonus da 600 a 1.000 euro per i lavoratori

Reddito di emergenza e bonus da 600 a 1.000 euro per molte categorie di lavoratori, tutte le ultime novità.

Il decreto Rilancio ha previsto innumerevoli bonus da 600 a 1.000 euro  per  lavoratori autonomi e contratti di collaborazione anche senza partita IVA, e il tanto atteso Reddito di emergenza con un sussidio mensile fra le 400 e 800 euro per due mesi. Abbiamo riassunto in breve tutti i bonus per i lavoratori autonomi che vanno da un valore di 600 a 1.000 euro nei mesi di aprile e maggio. 

Reddito di emergenza

Il reddito di emergenza con un valore mensile fra 400 e 800 euro, concesso per due mese. Per il sussidio, la domanda deve essere presentata online tramite il portale Inps entro il 30 giugno 2020. 

I beneficiari sono i nuclei familiari che presentano i seguenti requisiti:

  • valore Isee sotto i 15.000 euro;
  • residenza italiana;
  • patrimonio mobiliare sotto i 10mila euro (fino ad un massimo di 20mila euro, in base alla composizione del nucleo familiare o di persona con disabilità). 

Reddito di emergenza: al via la domanda, le istruzioni Inps

Bonus 600 a 1.000  euro nei mesi di aprile e maggio

Bonus 1.000 euro: per professionisti iscritti alla gestione separata, per partite IVA e  autonomi, che nel periodo di emergenza da Covid-19 abbiano subito una riduzione di almeno il 33 per cento del fatturato nel secondo bimestre 2020 rispetto allo stesso periodo nell’anno 2019.

Bonus 600 euro: requisiti per aprile e per i 1000 euro di maggio

Bonus 1.000 euro: per tutti coloro che avevano rapporti Co.co.co iscritti alla gestione separata, che per l’emergenza Covid-19 hanno cessato il rapporto di lavoro alla data di entrata in vigore del decreto.

Bonus 600 euro: tutti i lavoratori con contratti di somministrazione impiegati nel settore turismo e  stabilimenti termali. 

Bonus 1.000 euro:  per tutti i lavoratori stagionali del settore turismo e stabilimenti termali. 

Bonus 600 euro per aprile e maggio: per i lavoratori autonomi e dipendenti non coperti da altre tutele che a causa della pandemia Covid 19 hanno ridotto, sospeso o cessato l’attività o il rapporto di lavoro (ad esempio rientrano in questa categoria i lavoratori autonomi privi di partita IVA, lavoratori dipendenti stagionali, lavoratori intermittenti, lavoratori incaricati alle vendite al domicilio).

Indennità disoccupati di 600 euro e bonus partita Iva con accredito immediato: via libera dall’Inps

Bonus 600 euro aprile e maggio: per i lavoratori dello spettacolo iscritti al fondo pensione di categoria.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”