Reddito di emergenza, importi e mensilità spettanti

Quante mensilità di reddito di emergenza spettano? Serve una nuova domanda per poter fruire delle proroga al REM prevista dal decreto Agosto?

Il Reddito di emergenza è un sostegno al reddito delle famiglie colpite dall’emergenza sanitaria da COVID-19 che è stato previsto dal Decreto Rilancio. La misura, poi, è stata prorogata per un’ulteriore mensilità dal Decreto Agosto, dietro presentazione di nuova domanda. Cerchiamo di rispondere ai dubbi di un lettore al riguardo.

Reddito di emergenza

Un lettore, confuso, scrive per chiedere:

Buongiorno. Ho sentito parlare della proroga del reddito di emergenza, non so se vi rientro oppure no e non so se quanto ho ricevuto riguarda la proroga o il reddito di emergenza originario. Ho fatto domanda di reddito di emergenza il 15 luglio 2020. Ad agosto ho ricevuto un accredito di 400 euro. Ora…questo pagamento è quello relativo alle prime due mensilità o alla proroga del decreto Agosto? Devo attendermi altri bonifici?

Entro il 31 luglio doveva essere presentata la domanda per il reddito di emergenza previsto dal Decreto Rilancio. L’erogazione del REM spetta, se la domanda viene accolta per due mensilità.

400 euro sono l’importo minimo corrisposto per una mensilità quindi, nel suo caso, è stata corrisposta, per ora, un sola mensilità di reddito di emergenza e le spetta una nuova erogazione di 400 euro per esaurire le due mensilità previste dal decreto Rilancio.

Se è in possesso dei requisiti anche relativamente al mese di maggio (deve possedere anche per questo mese un reddito inferiore alla quota di reddito di emergenza spettante, nel suo caso, quindi, 400 euro) , può presentare nuova domanda per fruire del sussidio per un altro mese.

Per la proroga prevista dal decreto Agosto, infatti,  in ogni caso serve presentare nuova domanda entro il 15 ottobre per avere diritto ad un’altra mensilità di reddito di emergenza visto che in totale le mensilità previste sono 3.

Ricordiamo quelli che sono i requisiti di accesso al reddito di emergenza per chi deve presentare domanda per la proroga entro il 15 ottobre: 

  • Il primo requisito richiesto riguarda il reddito Isee del nucleo familiare che deve essere inferiore a 15mila euro. La dichiarazione Isee 2020, ricordiamo, si basa sui redditi e i patrimoni al 2018.
  • E’ richiesto poi che il patrimonio del nucleo familiare non sia superiore a 10mila euro, importo che si aumenta di 5 mila euro per ogni componente aggiuntivo rispetto al richiedente (fino ad un massimo di 20mila euro di limite).
  • L’ultimo requisito per l’accesso è riferito al reddito del mese di maggio dell’intero nucleo familiare che deve essere inferiore alla cifra spettante di reddito di emergenza.

Per approfondire invito a leggere l’articolo sulla proroga del reddito di emergenza: Proroga Reddito di Emergenza, serve presentare nuova domanda?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.