Reddito di emergenza requisiti Isee e reddito familiare, quale differenza?

Reddito di emergenza requisiti Isee e reddito familiare: cosa si intende e qual è la differenza tra le due componenti? Scopriamolo.

Tanti i dubbi sul reddito di emergenza che assillano i cittadini. Si ha diritto a no al sussidio? Quali sono i requisiti per potervi accedere e come controllare se si è in possesso di tutti quelli richiesti? Le domande sono molte e il tempo a disposizione per la presentazione della domanda, invece è poco. Cerchiamo di rispondere agli interrogativi dei nostri lettori.

Reddito di emergenza requisiti

Buongiorno,
Per accedere al REM è scritto che serve un Isee inferiore a € 15.000, ma serve avere un redditi inferiore al REM.
Potreste spiegarmi questa differenza?
Grazie

Per poter accedere al REM è necessario che il nucleo familiare sia in possesso di precisi requisiti patrimoniali, reddituali e Isee. Cerchiamo di capire cosa è richiesto.

Il primo requisito richiesto riguarda il reddito Isee del nucleo familiare che deve essere inferiore a 15mila euro. La dichiarazione Isee 2020, ricordiamo, si basa sui redditi e i patrimoni al 2018.

E’ richiesto poi che il patrimonio del nucleo familiare non sia superiore a 10mila euro, importo che si aumenta di 5 mila euro per ogni componente aggiuntivo rispetto al richiedente (fino ad un massimo di 20mila euro di limite).

L’ultimo requisito per l’accesso è riferito al reddito del mese di aprile dell’intero nucleo familiare che deve essere inferiore alla cifra spettante di reddito di emergenza.

Cerchiamo di spiegare la differenza fra reddito Isee e reddito del mese di aprile.

Come abbiamo anticipato il reddito Isee si evince dalla DSU presentata per la dichiarazione di quest’anno che fornisce l’indicatore della situazione  economica equivalente, ovvero il reddito familiare derivante da entrate, uscite, componenti del nucleo familiare, giacenze su conti e depositi e patrimonio immobiliare di ogni componente.

Essendo il reddito di emergenza una misura studiata per far fronte alle eventuali esigenze economiche per nuclei familiari che hanno subito maggiormente gli effetti della crisi sanitaria COVID-19, è richiesto al nucleo familiare anche il reddito percepito nel mese di aprile 2020. Questo reddito deve tener conto delle entrate di tutti i componenti del nucleo familiare e deve essere, per avere diritto al sussidio, inferiore alla cifra spettante di reddito di emergenza mensile.

Per fare un esempio pratico, se alla famiglia spetta un REM di 800 euro al mese, se il reddito percepito ad aprile è superiore a questa cifra non si avrà diritto al sussidio, se inferiore, invece, se ne avrà diritto.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.