Reddito di emergenza: si può fare domanda se lavora solo il figlio?

Si può presentare domanda di reddito di emergenza se nel nucleo familiare lavora soltanto un figlio? Vediamo cosa prevede la normativa di riferimento.

Il reddito di emergenza è una misura di sostegno al reddito che si affianca, solo per un periodo di 2 mesi, al reddito di cittadinanza per fornire un sussidio alle famiglie fortemente provate  dalla pandemia di coronavirus e dalla crisi economica che ne è poi scaturita. Per poter accedere al beneficio, in ogni caso, è necessario essere in possesso di determinati requisiti reddituali, stabiliti nello stesso decreto che ha introdotto il REM.

Reddito di emergenza per chi lavora

Una lettrice scrive per chiedere quali sono le sue possibilità di accedere al reddito di emergenza: Ho solo mio figlio che lavora io sono vedova con un minore posso fare domanda per il reddito di emergenza.

I requisiti per accedere al reddito di emergenza sono i seguenti: 

  • Il primo requisito richiesto riguarda il reddito Isee del nucleo familiare che deve essere inferiore a 15mila euro. La dichiarazione Isee 2020, ricordiamo, si basa sui redditi e i patrimoni al 2018.
  • E’ richiesto poi che il patrimonio del nucleo familiare non sia superiore a 10mila euro, importo che si aumenta di 5 mila euro per ogni componente aggiuntivo rispetto al richiedente (fino ad un massimo di 20mila euro di limite).
  • L’ultimo requisito per l’accesso è riferito al reddito del mese di aprile dell’intero nucleo familiare che deve essere inferiore alla cifra spettante di reddito di emergenza.

Nel suo caso, quindi, se anche suo figlio lavora ma il nucleo familiare rispetta i requisiti sopra richiesti, la domanda di reddito di emergenza può essere inoltrata perchè lo stesso non richiede che nessun componente del nucleo familiare lavori.

Unica cosa a cui deve fare attenzione, anche se l’Isee e sotto i limiti stabiliti e rispetta il requisito patrimoniale, è il reddito familiare riferito al mese di aprile 2020 che deve assolutamente essere inferiore al reddito di emergenza spettante, che nel vostro caso (se il nucleo è composto da lei, suo figlio che lavora e il figlio minore) dovrebbe essere di 640 euro (400 euro per il richiedente, 160 euro per il maggiorenne e 80 euro per il componente minorenne).

Per approfondire potete leggere l’articolo: Reddito di emergenza: per la richiesta serve ISEE 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.