Regime forfettario: cosa prevede la Legge di Bilancio 2020, le novità

Regime forfettario: la legge di bilancio 2020 prevede alcune novità per le aziende con redditi al di sotto dei 65.000 euro, ecco quali sono

Nella legge di Bilancio 2020, attualmente ancora all’esame del Parlamento, si può notare che ci sono delle variazioni per quanto riguarda il regime forfettario. Prima il governo aveva annunciato grandi novità per il regime forfettario, ma invece si notano cambiamenti abbastanza contenuti. Nella legge finanziaria 2020 all’articolo 88 si legge che la flat tax al 20% verrà abolita per i contribuenti con ricavi da 65.001 a 100.000 euro, questa sarebbe dovuta entrare in vigore dal 1° gennaio 2020 come era stato previsto dall’articolo 1, commi da 17 a 22, legge n. 145/2018.

Come cambia il regime forfettario

Per i contribuenti con ricavi fino a 65.000 euro, il regime forfettario subisce delle variazioni. Per chi percepisce un reddito nell’anno precedente inferiore ai 65.000 euro può entrare nel regime forfettario agevolato usufruendo di una tassazione nella misura del 15%. Viene ristabilito il limite per le spese per il personale e per il lavoro autonome, per un importo lordo di 20.000 euro. Inoltre, non potranno entrare nel regime forfettario i soggetti che hanno percepito redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati, nell’anno precedente, per un importo superiore a 30.000 euro.

Esonero fatturazione elettronica

In base all’articolo 1, comma 3 del D. Lgs. 127/2015, chi entra nel regime forfettario è esonerato dall’obbligo della fatturazione elettronica, almeno per tutto l’anno 2020 e può mantenere la modalità cartacea, anche per scontrini e ricevute. Così eviteranno anche l’istallazione dei nuovi registratore di cassa.

La legge di bilancio 2020 prevede, anche, un sistema per premiare e incentivare chi fa parte del regime all’utilizzo della fattura elettronica. L’Agenzia dell’Entrate avrà un anno in meno per notificare un avviso di accertamento fiscale, quindi non entro 5 anni ma bensì entro 4 anni.

Un’altra novità che sarà introdotta è  il riconoscimento o la determinazione delle deduzioni, delle detrazioni o dei benefici di qualsiasi tipo, anche non tributaria, si deve tener conto anche del reddito assoggettato al regime.

Regime forfettario 2020: i nuovi vincoli per pagare meno tasse


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.