Come rendere il matrimonio più forte attraverso un semplice modo

Un semplice modo per rendere un matrimonio o una relazione più duratura nel tempo: non fare del proprio partner il centro del proprio tutto.

Nel nuovo libro di Eli Finkel si parla dei modi per rafforzare i matrimoni in difficoltà sia in maniera permanente che in maniera temporanea.

Molto spesso quello che si pretende dalla relazione che si sta vivendo è più di quello che realmente ci si potrebbe aspettare è la direttiva che propone Finkel è proprio quello di pretendere di meno.

Nelle relazioni moderne si instaura una sorta di matrimonio “tutto o niente”: si vuole che il proprio marito  sia il migliore amico, il nostro amante, il partner intellettuale, il co genitore dei nostri figli e questo porta ad investire sempre meno tempo nel rapporto di coppia, che è la cosa principale in cui si deve investire in una relazione. Questo porta parte della coppia a rimanere delusa.

Finkel dice che anche se abbiamo i mezzi e l’energia da dedicare alla relazione per far si che diventi così come la vorremmo, altre volte, questo non è possibile perchè, magari,  è appena nata un bambino nella coppia, c’è una crisi economica cui far fronte, si è stressati dal lavoro.

Delusioni da aspettative: cosa fare?

A questo punto, allora, cosa si fa? Si getta la spugna? Assolutamente no. Si inizia a chiedere meno al rapporto adeguando le proprie aspettative a quello che i realtà il parter riesce a dare. Non ci sono regole in base alle quali il matrimonio debba dare determinate cose. Siamo noi che dobbiamo scegliere cosa aspettarci cosa ci porterà il nostro rapporto o cosa invece non ci porterà. E così come saremo noi a scegliere allo stesso modo deciderà an che il nostro partner.

Se a deluderci è sempre lo stesso aspetto del nostro rapporto forse è il caso di chiedersi se è davvero importante che questa necessità di cui sentiamo tanto l’esigenza venga soddisfatta all’interno del rapporto: molte cose che ci aspettiamo come aiuto dal nostro partner, ad esempio, potremmo ottenerle facendoci aiutare da qualcun altro (come ad esempio nella gestione della pulizia della casa).

Se quello che ci manca con il nostro partner, invece, sono le discussioni filosofiche, chiediamoci se interessano anche a lui: magari preferisce guardare la Tv o riposare.

Invece di restare delusi per le mancanze che attribuiamo al partner cerchiamo di accettarla per quello che sono: parte del suo modo di essere, del suo carattere e cerchiamo di soddisfare quelle necessità altrove )la discussione filosofica possiamo farla anche con un’amica).

Quello che bisogna capire è che il partner non deve essere il tutto attorno cui gira la nostra vita, Anche se non sembra molto romantico è molto più realistico del costringere qualcuno a fare cose di cui non ha voglia.

Leggi anche: Le 7 cose che devi sapere del tuo partner prima che sia troppo tardi

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.